Tesi universitarie sulla Pesca, il premio Legacoop Agroalimentare

Legare il mondo della pesca alla ricerca universitaria per dare un futuro ai pescatori e alle pescatrici. Legacoop Agroalimentare e Randstad Italia promuovono il Premio Tesi di Laurea “Pesca e acquacoltura sostenibili: dalla governance alla filiera”. Come sottolinea Cristian Maretti, Presidente di Legacoop Agroalimentare «L’obiettivo è mettere a disposizione del settore le migliori pratiche a sostegno dello sviluppo ambientale, sociale ed economico nel settore ittico». 

Attraverso la valorizzazione della formazione universitaria di settore, Legacoop Agroalimentare e Randstad Italia vogliono offrire supporto ad una filiera produttiva che, in un mercato globalizzato, non può fare a meno di professionalità e conoscenza.

Università e Ricerca determinanti per il futuro del settore. «Riteniamo sia determinante per il futuro del settore pesca coinvolgere il mondo dell’Università. Sostenibilità, difesa del mare e tracciabilità di quanto arriva sulle tavole avranno nuovi input con l’apporto della Ricerca il cui ruolo è decisivo in tutti i settori», continua Maretti.

Il ruolo della pesca nell’alimentazione. La pesca e l’acquacoltura sono, infatti, sempre più chiamate a fornire il proprio contributo ad una alimentazione sana, sicura e accessibile a tutta la popolazione. Da qui muovono le ragioni di questo premio di laurea, volto a fornire un incentivo a percorsi formativi che sappiano coniugare l’importanza dello studio e le necessità di uno sviluppo sostenibile. L’economia ittica nazionale contribuisce per 39,5 miliardi di euro al PIL, a questo si somma la filiera del turismo e della ristorazione.

Il premio. Legacoop Agroalimentare intende stimolare la ricerca in ambito accademico sui temi legati alla governance della pesca e dell’acquacoltura e all’innovazione nelle attività della filiera ittica sostenibile, analizzata dal punto di vista degli impatti e delle determinanti di carattere ambientale, sociale, economico e giuridico. A tale scopo Legacoop Agroalimentare premierà tesi di laurea magistrale, dedicate a sviluppare e approfondire tematiche connesse all’oggetto del premio. Le tesi potranno avere carattere socio-politico-economico, tecnico, scientifico e giuridico. Il premio è istituito in collaborazione con Randstad, gruppo leader a livello internazionale nel settore delle risorse umane, e coinvolge nella gestione e negli sviluppi le cooperative associate, con l’obiettivo di creare occasioni di occupazione e di crescita professionale.

Legacoop Agroalimentare premierà tre tesi di laurea con un contributo di 2mila euro per ciascun elaborato risultato vincitore cui si aggiunge un quarto premio di 2mila euro promosso da Consorzio Mediterraneo, struttura di ricerca associata a Legacoop Agroalimentare.

La scadenza per presentare le tesi è il 15 ottobre. Per tutte le informazioni sul premio è possibile contattare la segreteria di Legacoop Agroalimentare all’indirizzo di posta elettronica info@ancalega.coop oppure al numero 06 4403147. Il testo completo dell’informativa è disponibile all’indirizzo http://www.legacoopagroalimentare.coop/

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali