Cantine Aperte, gli appuntamenti nei vigneti della Campania

Il classico appuntamento fa coppia con Vigneti Aperti2021, il nuovo format targato MTV.
Parole d’ordine: sicurezza, rispetto per l’ambiente,
riscoperta dei territori, coinvolgimento

E in più Cantine Aperte 2021 apre al “diritto di replica”: oltre al classico weekend di fine maggio, sabato 29 e domenica 30, e per quelle che vogliono fare il bis, l’iniziativa si svolgerà il 19 e 20 giugno. 

È ormai da molti anni l’appuntamento più atteso da milioni di appassionati dell’universo vino, uno di quelli da segnare in rosso sul calendario. In 29 edizioni “Cantine Aperte” si è ritagliato un posto importante nei cuori dei winelover, fino al punto di diventare un momento di incontro capace di muovere i fedelissimi verso le cantine degli associati del Movimento Turismo del Vino, la realtà che ha creato e sviluppato questo format di straordinario successo.

L’anno trascorso e la difficile gestione dell’ospitalità ha segnato profondamente il turismo enogastronomico; tuttavia il Movimento Turismo del Vino risponde con un protocollo rigoroso, per aiutare le aziende pronte, in sicurezza, ad ospitare i propri appassionati. 

Semplici regole: piccoli gruppi, tassativa la prenotazione, per garantire un’accoglienza di qualità e rispettosa delle normative previste. Sicurezza e salute saranno, infatti, tra le parole d’ordine di Cantine Aperte 2021, senza dimenticare gli altri principi che MTV persegue da tempo, i quali, soprattutto in questi difficili mesi, trovano un significato ancora più profondo: rispetto per l’ambiente, riscoperta dei territori e delle tradizioni, empatia e coinvolgimento.

Tutti valori che Cantine Aperte condivide con Vigneti Aperti 2021, il nuovo format targato MTV: un’iniziativa fortemente voluta dagli associati e capace di infinite opportunità di scoperta a chi ama il vino e gli spazi aperti. Dai picnic tra le vigne ai pranzi tra i filari, dal contatto diretto con la natura alla possibilità di vivere delle esperienze assolutamente intriganti. Un nuovo corso che dopo averci per anni portato in cantina, ci porta ora direttamente in vigna per conoscere il luogo dove cresce la vite e nasce il vino.

La visita in vigna e in cantina come autentiche esperienze formative ed emozionali: questo è il plus offerto dal Movimento Turismo del Vino e dai suoi associati. Non resta quindi che visitare la nuova vetrina dell’associazione, www.movimentoturismovinolive.it e scoprire come ogni regione e ogni cantina organizzerà le proprie iniziative legate a “Cantine Aperte” e a “Vigneti Aperti”.

Un modo per restare sempre aggiornati su quanto il Movimento propone e scegliere il proprio itinerario di viaggio.

Tante le iniziative anche molto originali, in Campania. La Presidente, Maria Paola Sorrentino, ha fortemente sostenuto l’iniziativa e sua ferma volontà è stata di ricominciare ad ospitare visitatori in azienda, nel rispetto delle normative anti-covid. Segnale importante di apertura e rinascita dell’enoturismo, volano fondamentale dell’economia campana. Le aziende socie del Movimento hanno, quindi, deciso di proporre attività creative, prediligendo gli spazi aperti. Allora ecco una panoramica delle cantine aderenti, in tutte le province della Regione.

AVELLINO: 

Tenuta Casoli, a Candida, propone visita in cantina con degustazione.

Feudi di San Gregorio, a Sorbo Serpico, organizza il PIC NIC IN VIGNA, con visita della cantina, prenotabile alle 11:30 oppure alle 12:30 della durata di 45 minuti circa. Al termine del tour ai clienti verrà consegnato il cestino Pic Nic ideato dallo Chef Roberto Allocca  (45,00 € a persona)

Per i bambini è prevista una versione Pic Nic dedicata (15,00 € caduno).

Da Antico Castello, A San Mango sul Calore, dalle ore 10:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00 (ogni 30 min) si potrà partecipare ai tour dei vigneti, visita della cantina, degustazione di 2 vini con tagliere di salumi formaggio – al prezzo di 10€/persona, oppure optare per il pranzo didattico abbinamento cibo/vino – al prezzo di 35€ a persona.

Presso l’az. Agricola Quarta a Tufo è possibile degustare gratuitamente i bianchi dell’azienda. Se invece si punta a degustazioni più tecniche ci sono diverse opzioni, inclusa la possibilità di un light lunch.

Mastroberardino, Atripalda, organizza visita e degustazione €29,00 per gli adulti e €19,00 per i bambini    
I Favati, a Cesinali, visita guidata in cantina, due vini in degustazione con un abbinamento gastronomico,  € 10,00 

A Tenuta Cavalier Pepe, Luogosano, è possibile visitare vigneti e cantina, per poi godere diun aperitivo in terrazza e il pranzo presso la veranda del ristorante annesso La Veduta a 50 euro/persona.

CASERTA

L’unica azienda del casertano, Villa Matilde, organizza un tour in vigna con le biciclette. Dopo un brindisi di benvenuto, la passeggiata si conclude con un pic nic tra i filari con box/cestino assortito con salumi, formaggi selezionati, focaccia, pane e rustici e una bottiglia di  Aglianico Rocca dei Leoni. E’ possibile anche visitare la cantina, la anforaia, bottaia e zona di spumantizzazione. Costo 45  euro, tour, degustazione, e cestino picnic x 2 persone.

NAPOLI: 

Bosco de’ Medici, a Pompei, propone tour serale, alle ore 18.30, con visita dei vigneti e della cantina al tramonto. Dopo il tour ci sarà la degustazione dei vini aziendali con un tagliere di salumi e formaggi con sott’oli e composte dell’Azienda. La tariffa prevista a persona è di 20€.

Da Sorrentino Vini, a Boscotrecase, sarà possibile visitare i vigneti in un’esperienza di wine trekking sulle pendici del Vesuvio, sia sabato 29 che domenica 30 maggio, a  cura di guide vulcanologiche, seguito da aperitivo e pranzo degustazione. Costo 40 euro pp

Cantina del Vesuvio, a Trecase, organizza a pranzo/degustazione, che è possibile prenotare sul sito: https://www.cantinadelvesuvio.it/en/tastings. Invece per il mese di Giugno proporrà un evento serale, il cui programma sarà poi divulgato sul sito dell’azienda e i social network del Movimento Turismo del Vino Campania Felix.

Nel Beneventano, Fattoria La Rivolta  organizza 3 finestre di prenotazione (10/12 – 12/14 – 14/16) per un max di 35 persone a fascia per visita guidata alla cantina con degustazione all’aperto di 4 vini aziendali + assaggio di prodotti tipici del territorio  –  costo per persona 20€ 

Ed infine, in Cilento, Tenuta Mainardi, sarà pronta ad accogliere i visitatori nelle date di giugno.

Ricordiamo che per tutte le visite, la PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA. 

Per informazioni ulteriori, il Movimento Turismo del Vino è a disposizione alla email: segreteriamtvcampania@gmail.com

#CantineAperteCiSiamo

#VignetiAperti2021

#MTVItalia

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali