Anag, ancora vertici in rosa

Sono ancora rosa i vertici di Anag, Associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti, che sarà guidata per il prossimo triennio da Paola Soldi, confermata presidente nazionale. La nomina è arrivata nei giorni scorsi dal consiglio direttivo, rinnovato a seguito delle assemblee territoriali e composto da 20 soci provenienti dalle 12 regioni in cui Anag è presente. La presidente nazionale sarà affiancata da Giancarlo Francione, vicepresidente; Marirosa Gioda, tesoriere; Maurizio Molinaro, direttore dei corsi, e Andrea Toselli, segreteria generale. Nei giorni scorsi, inoltre, Anag ha rinnovato anche i referenti territoriali fra conferme, qualche new entry e una crescita delle quote rosa che si uniscono alla presidente nazionale, Paola Soldi. 

“La nomina del presidente nazionale – afferma Paola Soldi, confermata alla guida di Anag – chiude un percorso articolato e complesso previsto dal nuovo Statuto di Anag, trasformata nel 2020 da federazione in associazione. Il rinnovo degli organi direttivi nazionali, infatti, ha preso il via nei primi mesi del 2021 con assemblee territoriali che, per la prima volta, hanno visto la partecipazione diretta dei soci. Ringrazio tutti coloro che hanno preso parte a questo momento con grande interesse e spirito associativo e ringrazio, in particolare, tutti coloro che mi hanno dato ancora fiducia affidandomi il compito di proseguire sulla strada del rinnovamento e di portare avanti scelte e obiettivi avviati nel 1978 da chi ha fondato questa associazione, che ho l’onore di guidare dal 2014. Ringrazio anche coloro che hanno espresso un pensiero diverso rispetto alla maggioranza degli elettori, dando un segnale che raccolgo volentieri e con la massima attenzione. Guardando al futuro, a partire da quello più immediato, credo fermamente che il rapporto di fiducia possa essere ripristinato con disponibilità reciproca”. 

“Tutti insieme – aggiunge Soldi – lavoreremo per valorizzare le numerose attività che Anag svolge in tutta Italia e sviluppare le potenzialità inespresse della nostra associazione. I nostri obiettivi primari saranno quelli di continuare a essere un punto di riferimento nel mondo della distillazione e promuovere la ‘cultura del buon bere consapevole’. Con questa convinzione, ho scelto una squadra di uomini e donne che mi affiancheranno con competenza ed entusiasmo insieme al Consiglio direttivo e auguro buon lavoro a tutti noi per portare avanti il lavoro avviato negli ultimi anni”. 

I nuovi referenti territoriali. Dopo le assemblee territoriali, Anag si conferma a guida femminile in Piemonte, con Marirosa Gioda, e in Trentino Alto Adige, con Patrizia Simoncelli, e si tinge di rosa con due new entry in Veneto, con Valentina Favretto, e in Liguria, con Annalisa Vio. La squadra dei nuovi referenti territoriali Anag è completata da tre new entry in Valle d’Aosta, con Simone Clerin, Emilia Romagna, con Corrado De Marchi, e Campania, con Giacomo Visone. Conferme, infine, per i referenti di Friuli Venezia Giulia, con Francesco Bragagna; Lombardia, con Simone Furlani; Toscana, con Marcello Vecchio; Umbria e Marche, con Massimo Tortoioli Ricci, e Sicilia, Puglia e Calabria, con Giancarlo Francione. Da segnalare anche un aumento delle donne nelle rappresentanze provinciali di Anag. 

Il Consiglio direttivo, infine, sarà composto dai rappresentanti delle delegazioni regionali di Anag (in ordine alfabetico per regione): Enrico Mele (Campania), Danny Farinelli e Andrea Toselli (Emilia Romagna), Francesco Bragagna ed Enzo Di Zorzi (Friuli Venezia Giulia), Antonio Scollo (Liguria), Simone Furlani (Lombardia), Marirosa Gioda (Piemonte), Domenico Ciminnisi, Giuseppe Di Marco, Giancarlo Francione, Maurizio Molinaro, Angela Pacini e Giorgio Solarino (Sicilia, Puglia e Calabria), Patrizia Simoncelli (Trentino Alto Adige), Paolo Bini e Paola Soldi (Toscana), Simone Clerin (Valle d’Aosta), Paolo Brunello (Veneto) e Massimo Tortoioli Ricci (Umbria e Marche). Nominati anche i tre Probiviri dell’associazione: Ellen Balasso, Gabriele Peterlin e Alfredo Solarino. 

Anag è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 1978, con sede presso la Camera di Commercio di Asti, attiva e presente in tutta Italia con numerose associazioni regionali e delegazioni provinciali. Attraverso corsi di formazione, manifestazioni enogastronomiche, serate di degustazione e abbinamenti con cioccolato, sigaro, salumi, formaggi e altri prodotti, Anag promuove una “cultura del buon bere” e valorizza un prodotto interamente italiano. La Grappa, infatti, è riconosciuta dal maggio 1989 come “acquavite di vinaccia prodotta in Italia esclusivamente da vinacce nazionali”. Per conoscere da vicino Anag ed essere sempre aggiornati su attività e iniziative dedicate a grappa e distillati, è possibile consultare il sito www.anag.it oppure seguire l’associazione sulla pagina Facebook Assaggiatori grappa e acquaviti – Anag e sul profilo Twitter Assaggiatori Grappa (@AnagItalia).

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali