Nuovo Menù per de Matteo alla Brace, c’è anche una cheescake di chianina

Novità da Maddaloni ! Il locale dei fratelli Umberto e Daniele “de Matteo alla Brace” riparte dopo i diversi decreti e le zone colorate che hanno determinato la chiusura dei ristoranti e dopo l’incendio che ha provocato notevoli danni, lanciando il menù dedicato al viaggio che prosegue con la celebrazione della materia prima che guarda alle radici nel pieno rispetto della stagionalità con l’obiettivo di ricostruire per riprendere da dove si sono fermati e con l’intento di far dimenticare la situazione negativa che stiamo vivendo.

Una pausa forzata che non ha fermato la loro creatività e voglia di fare perché i due giovani con lo spirito vivo che da sempre gli appartiene, hanno visto questo momento come un periodo per migliorare la proposta estetica  e funzionale del loro locale e soprattutto per affinare quanto già stavano preparando per mettere in carta, dilettandosi tra brace e cucina.

“Abbiamo creato un menù centrato sulla stagionalità, questa la nostra filosofia – commenta Daniele de Matteo – ma con diverse particolarità: come “l’esagono”, una tartare di carne Chianina Igp con broccolo barese croccante, mandorle tostate, fili di peperoncino il tutto  finito da un corallo al limone e pomodorino confit ancora, una cheesecake che chiamiamo così perché si rifà nella struttura e nei colori al tipico dolce americano – aggiunge il macellaio bracista – dove  alla base ci sono il tarallo napoletano “sugna e pepe” e la ricotta di bufala sui cui è posta una tartare di Chianina e, a completare il piatto: una crema di pomodorini gialli e basilico fritto.

Tra le nuove creazioni troviamo anche il maiale al Taurasi: una coppa di maiale cotta a bassa temperatura nel Taurasi accompagnata da una gustosa crema di castagne e perlage di vino.

Accanto a questi, non poteva mancare “l’Azzardo”, il piatto cult della braceria alla sua terza edizione composto da una sfoglia croccante di cannolo siciliano, ripiena di genovese che si adagia su un cremoso cioccolato fondente di Modica.Ma oltre ai nuovi piatti, la scelta de Matteo è davvero interessante perché notevole è la selezione di carni nazionali ed estere dal gusto deciso, tenere al taglio e al palato quasi “burrose” dato dalle  lunghe frollature e, non dimentichiamo che qui, troviamo anche i filetti esotici, proposta che fa la differenza. In questo periodo, i due fratelli, hanno lavorato anche ad un nuovo progetto che vedrà online il nuovo sito dove si potranno acquistare le loro carni, quindi sarà possibile acquistare comodamente da casa l’intera proposta de Matteo con un solo click!

Fonte Comunicato Stampa

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali