Ultimo giorno per la Sagra del Cecatiello a Paupisi

Dopo il successone di sabato e domenica che ha visto una vera e propria ‘invasione’ di buongustai, stasera a Paupisi si chiude il sipario sul Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada – 45esima Sagra del Cecatiello. Una serata che va a recuperare quella di venerdì scorso annullata a causa del maltempo. Un evento organizzato dalla forte sinergia tra Comune di Paupisi e Pro Loco con il patrocinio della Regione Campania, dell’Università degli Studi del Sannio e dell’I.I.C.Q Regionale che, come tutti gli anni, sta avendo un gran successo. Nel corso di questa ultima serata, gli enoturisti e gli ‘enogastronauti’ potranno imbattersi nelle strade del paese addobbate con 4mila bottiglie di plastica, tante bandiere, luci, festoni e ben 600 ombrelli. Gli stand enogastronomici – allestititi in piazza IV Novembre, piazza Roma e L.go G. De Marco, apriranno alle ore 19.30 e oltre ai cecatielli si potranno gustare padellaccia, montanare, braciola con piselli, spezzatino e tante altre specialità… Il tutto annaffiato dall’ottimo aglianico e falanghina del Taburno. “Quella di oggi è una serata a sorpresa – afferma  Dario Orsillo, presidente della Pro Loco di Paupisi – organizzata per recuperare quella di venerdì scorso annullata a causa del maltempo. Dalle ore 20 abbiamo in programma una ventina di spettacoli che accenderanno il piccolo borgo e che allieteranno e faranno divertire gli ospiti presenti. Ci saranno spettacoli per tutte le fasce di età – afferma Orsillo – spettacoli di giocoleria, di equilibrismo con trapezisti e trampolieri, spettacoli di fuoco, spettacoli di musica popolare e poi disco music dalle ore 23,30. Avremo l’esposizione di stand di aziende agricole e degustazioni di vini delle cantine ‘Serra degli Ilici’, ‘Cantina di Solopaca’ e ‘Torre del Pagus’. Non mi resta, quindi, – conclude Dario Orsillo – di invitare tutti a nome mio e di tutta l’organizzazione, a venire a Paupisi per trascorrere l’ultima serata all’insegna dell’ottimo cibo, del sano divertimento, della bellezza e della vera ospitalità”. Ad intervenire è anche il sindaco di Paupisi Antonio Coletta: “Quest’anno la sagra del cecatiello spegne 45 candeline, ma lo spirito che la anima è sempre giovane e intraprendente, esattamente come intraprendenti furono i fondatori della Pro Loco, a cui vanno i nostri ringraziamenti e nei confronti dei quali tutti i paupisani sono riconoscenti, per aver inventato un evento che successivamente si è evoluto addirittura su scala regionale per la qualità del prodotto e la bravura delle massaie. A testimoniare l’importanza di questo Festival, frutto di collaborazione tra Comune e Pro Loco, che a partire dal 1973 si celebra ogni anno come la sagra per antonomasia, – spiega il sindaco Coletta – è l’inserimento della proposta progettuale comunale nell’elenco dei progetti ammessi a finanziamento dalla Regione Campania a valere sulla programmazione POC 2014-2020, e premia gli sforzi organizzativi e la validità della manifestazione, dando ancora più entusiasmo e risalto alla sagra. L’invito che rivolgiamo a tutti, – conclude Coletta – è quello di accorrere numerosi per degustare le nostre specialità”.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.