Mar. Giu 25th, 2024

Tante opportunità per studenti, sommelier, ristoratori e wine export manager da cogliere anche in proiezione degli eventi internazionali in programma sul territorio. Un parterre de Roi per la presentazione di AccademiaVino a Caserta

IMG_9364All’Enoteca Provinciale della Camera di Commercio di Caserta, presieduta da Tommaso De Simone, presentati stamane i primi Corsi internazionali WSET in Campania. Il prestigioso ente di certificazione internazionale indipendente nel mondo Wine&Spirits con sede a Londra ha in Italia l’associazione AccademiaVino di Flavio Grassi come WSET Approved Programme Provider, promotore dei corsi anche in Campania. Ad introdurre i lavori la relazione di Francesco Bellofatto, direttore di Elea Academy, che nel ringraziare l’ente camerale casertano per l’ospitalità, ha motivato la scelta di Caserta come sede perchè Terra di Lavoro è una realtà sempre più protagonista della cultura enologica nazionale, nonchè fucina di tanti talenti che possono ancora di più farsi valere nel mondo con tutte le adeguate certificazioni, l’apertura di una enoteca provinciale come questa è un esempio anche dell’impegno del sistema imprenditoriale ed istituzionale nel settore. I moduli WSET sono infatti un requisito essenziale sia per i giovani che vogliono aprirsi una strada prestigiosa nel mondo della ristorazione internazionale, sia per le aziende vitivinicole orientate all’export”. Elea Academy ha anche concordato con la dirigenza dell’istituto alberghiero Ferraris di Caserta la possibilità di accesso gratuito ai corsi per 2 studenti selezionati dall’istituto alberghiero Ferraris di Caserta. Bellofatto ha infine portato i saluti del direttore della Reggia Mauro Felicori, non presente all’evento ma che ha fatto giungere grande interesse per lo sviluppo di quelle proiezioni internazionali che il binomio Reggia-eccellenze enogastronomiche merita. A testimoniare la validità della certificazione Wset l’intervento di Milena Pepe, anima del consorzio vini dell’Irpinia, una delle maggiori imprenditrici vitivinicole della regione ed oggi anche una delle WSET Certificated in Campania: “Ogni export manager che opera nel mondo del vino ha la necessità di confrontarsi con buyer internazionali che spesso, in una fiera o in un educational, devono poter apprendere in inglese ed in breve tempo il perchè scegliere la propria etichetta e non un’altra. Con il WSET posso dire oggi di aver acquisito una vera dimensione internazionale nel mondo del vino, riconosciuta in oltre 67 paesi”. In platea molti i protagonisti dell’enogastronomia campana d’eccellenza, la chef stellata Rosanna Marziale , testimone delle esperienze acquisite nella sua vasta e prestigiosa esperienza internazionale al top della ristorazione mondiale, il Presidente del Consorzio Viticoltori Casertani Salvatore Avallone che ha manifestato entusiasmo per lo svolgimento a Caserta di un corso che tanti operatori vitivinicoli hanno dovuto in passato conseguire a Roma o Milano. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente provinciale di Confagricoltura, nonchè componente della giunta camerale casertana Raffaele Puoti, il consigliere nazionale Fisar, Carlo Iacone con il delegato provinciale Fisar Mariano Penza che hanno anche evidenziato come il valore dei milenapepeavallone-2diplomi in italiano delle associazioni della sommellerie siano propedeutici al WSET, “carta” fondamentale e complementare se si vuole poi operare in contesti internazionali. La Professoressa Antonietta Tarantino, Dirigente Scolastico dell’ Istituto Alberghiero Galileo Ferraris ha raccontato come l’istituto ha colto l’opportunità di una presenza a Caserta di corsi per la certificazione WSET, costituendo uno stimolo ulteriore per continuare a investire su una formazione internazionale per gli alunni dell’istituto, sempre più volto all’integrazione nel tessuto provinciale costruendo professionalità che possano da subito guardare ai mercati globali e al mondo delle imprese. Basato sulle recenti esperienze internazionali e sugli appuntamenti futuri l’intervento della presidente dell’associazione Terre del Falerno, Maria Zampi, che ha sottolineato l’importanza della certificazione WSET per gli operatori di un territorio che ha un brand, quello del Falerno, noto a livello internazionale e per i quali si aprono grandi prospettive. Conclusioni affidate a Eugenio Gervasio, della Direzione di Sviluppo Campania che ha invitato le imprese campane e segnatamente casertane a qualificarsi sempre più in ambito internazionale anche in proiezione locale.L’evento del G7 economico a Caserta può essere una vetrina straordinaria e per cogliere appieno le opportunità che saranno bisogna possedere skills internazionali. Da Gervasio anche il saluto all’iniziativa di Franco Alfieri, consigliere delegato all’agricoltura del Presidente De Luca.Messaggi di saluto e vicinanza sono giunti anche da Corrado Martinangelo, consulente del Ministro per le politiche agricole, alimentari e forestali e dalla imprenditrice Manuela Piancastelli. Ha moderato l’incontro il giornalista di Campaniaslow.it Carlo Scatozza. Questi i corsi per la certificazione WSET in Campania Livello 1 WSET: Napoli, Eccellenze Campane (via Brin, 69), sabato 29 ottobre 2016; Livello 2 WSET: Caserta, Enoteca Provinciale CCIAA – Agrisviluppo (via Cesare Battisti, 48) 3 giorni, da giovedì 3 a sabato 5 novembre 2016. In programmazione entro dicembre corsi Livello 2 WSET a Napoli, Avellino, Benevento e Torchiara (Salerno). info su www.accademiavino.com

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.