Alla scoperta dell’isola d’Ischia

Ischia island - italian holidaysL’isola di Ischia offre un’ampia scelta turistica, essendo molto grande e ricca di cose da scoprire, non solo boschi e campagne, ma anche splendidi giardini botanici con collezioni di piante che vanno dalle cactacee alle rarissime ninfee brasiliane. La sua natura vulcanica la rende uno dei maggiori centri termali d’Europa. Sorgenti, fumarole, fanghi si trovano su tutto il territorio, con centri qualificati e attrezzati.
Le diciotto miglia di spiagge, baie ed insenature, i suoi paesaggi splendidi, fanno d’Ischia un’isola molto suggestiva. I suoi fondali sono straordinari, gli appassionati di immersione subacquea non potranno resistere alla tentazione di tuffarsi per osservare da vicino il mondo sommerso dell’isola. Molte delle spiagge sono raggiungibili anche a piedi, altre come la Spiaggia Pancrazio sono raggiungibili solo via mare.
La costa meridionale dell’isola è alta, e lungo questo versante si apre la baia di Maronti, caratterizzata dalla lunga spiaggia disseminata di fumarole di origine vulcanica. Questa baia è delimitata sul versante sud-occidentale dal caratteristico promontorio di S.Angelo, ai cui piedi è situato l’omonimo borgo di pescatori. Il piccolo porticciolo, dove sono ancora visibili le antiche case di pescatori, merita di essere visitato e qui, grazie al divieto di transito alle auto, si respira un’atmosfera di pace assoluta.
Sul versante orientale dell’isola sorge il Castello Aragonese, una fortificazione in roccia trachitica che si erge su un’isola tidale, collegata ad Ischia con un ponte in muratura. Il Castello offre uno scorcio formidabile al paesaggio dell’isola, infatti avvicinandosi in barca è la prima cosa che i turisti potranno notare.

Ischia, Castle, view from the seaIschia è anche un formidabile scrigno enogastronomico, con il Monte Epomeo che domina l’Isola e insieme  al mare forma un territorio per eccellenti produzioni ortofrutticole, vitigni come il celebre biancolella, senza dimenticare  la possibilità di degustare il celebre coniglio all’ischitana allevato nelle caratteristiche fosse.Uno dei modi migliori per conoscere a fondo l’isola d’Ischia è con il noleggio barche, in modo da potervi spostare ogni giorno in una baia diversa, vivendo a stretto contatto con la natura e scoprire tutte le bellezze e le particolarità uniche di quest’isola.
La circumnavigazione d’Ischia non presenta particolari pericoli, un pò più di attenzione richiede il versante Occidentale dell’isola, dove in prossimità di Forio ci sono le omonime secche che si allungano fino a 500 mt. dalla costa. Consultando le carte nautiche è consigliabile mantenersi ad una distanza di circa un miglio.
Cinque sono i porti attrezzati sull’isola, tre lungo la costa nord orientale, uno lungo la costa occidentale ed uno lungo la costa meridionale.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.