Trentanove edizioni per Vinestate a Torrecuso, il meglio del Taburno in Mostra

logo-vinestate-1  Trentanovesimo appuntamento per VinEstate, la rassegna dedicata ai vini del Taburno e in programma il 30 e 31 agosto e 1° settembre a Torrecuso, antico borgo del Sannio beneventano.

L’evento, molto atteso e fra i più seguiti nel panorama delle manifestazioni enologiche campane, mette in primo piano la cultura del vino e del territorio del Taburno, dove l’Aglianico trova la sua massima espressione.

Per la tre giorni è stato allestito un fitto programma che prevede: oltre alla presentazione dei nettari in vetrina, anche l’assaggio dei prodotti tipici del Taburno, le degustazioni guidate, un talk show dal tema “Cinquanta sfumature di rosa” ed un convegno su “La nuova P.A.C. e prospettive di sviluppo per il territorio”.

Ben quattordici le aziende vitivinicole in esposizione nell’attraente centro storico torrecusano dove, nel dedalo di viuzze, si potrà compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di un’esperienza sensoriale di qualità e che non concerne solo i cultori del vino, ma anche i tanti che si avvicinano a questo mondo affascinante ed i curiosi che vogliono saperne di più sia su nettari sia sulle storie raccontate dai produttori.

Alla XXXIX edizione di VinEstate parteciperanno: Cantina del Taburno, Cantine Iannella Antonio, Caudium, Colli del Sannio, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia, Il Poggio, La Fortezza, Masseria Roseto, Taburni Domus, Terre d’Aglianico, Torre a Oriente, Torre dei Chiusi e Torre del Pagus.

“Il nostro intento – ha dichiarato Giovanni Cutillo, sindaco di Torrecuso – è quello di arricchire un cartellone già di per sé interessante. Contiamo su alcune presenze di rilievo sia per il talk show, condotto da Veronica Maya, sia per il convegno che punterà i fari su una tematica da non sottovalutare, come le prospettive che riguardano il territorio”.

“Contiamo – ha aggiunto – di richiamare nella nostra cittadina i tanti appassionati che il vino vanta e che, proprio a VinEstate, oltre al famoso Aglianico, potranno assaggiare anche tipologie come il Piedirosso e bianchi poliedrici ottenuti da vitigni di Falanghina, Fiano e Coda di volpe”.

L’appuntamento torrecusano è organizzato dal Comitato VinEstate, dall’Associazione Aglianico del Taburno, dal Gal Taburno, dalla Pro loco, con il patrocinio del comune di Torrecuso, della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo e della Camera di Commercio di Benevento.

Altre informazioni possono essere acquisite dal sito internet www.comune.torrecuso.bn.it, sul profilo Facebook VinEstate, oppure telefonando allo 0824 889711.

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.