Sab. Apr 20th, 2024

russell-crowe-sta-benissimo-e-porta-il-bimbo--L-unxei7Secondo appuntamento con la rassegna CINEVINO parole, immagini, nettari a cura di Alfonso Amendola e Giuseppe Di Agostino. L’incontro si tiene al MARTE Mediateca sabato 13 aprile alle ore 20.30 Una nuova rassegna del MARTE, dove vino, prodotti del territorio, degustazioni enograstronomiche sono i protagonisti assoluti. Cinque appuntamenti serali dove il buon bere, la passione per il cibo campano e per la cucina si accompagnano alla visione di film accuratamente scelti per l’occasione. Un’iniziativa che abbina enogastronomia alla Settima Arte, palato e occhi.

Degustazione eno-gastronomica a cura di Vineria Buio, Nocera Inferiore (SA) e azienda Moris Farm di Massa Marittima (GR). In particolare, azienda vinicola Moris Farm dà l’occasione di bere vini eccellenti come Trebbiano, Monteregio di Massa Marittima, Morellino di Scansano Riserva. Ad accompagnare il vino, la selezione gastronomica a cura di Vineria Buio di Nocera Inferiore: Mezzo pacchero soffiato con spuma di ricotta di bufala e basilico, sformatino di patate e carciofi, involtino di peperone ripieno di carne, provola, capperi e olive. Una serata finalizzata alla riscoperta della cucina e della ricchezza enogastronomica del territorio.

Il Film: Un’ottima annata. Max Skinner è un banchiere specializzato in transazioni finanziarie. Pochi amici, molti rivali, una vita privata inesistente. La morte improvvisa del vecchio zio Henry lo distrae dai guadagni e lo conduce in Provenza nei luoghi della sua infanzia. Tra le vigne della tenuta, Max ritrova i sapori del suo passato, gli amici della fanciullezza e il fedele vigneron di zio Henry, e scopre quelli del suo futuro. Uno strano concetto, quello del vino, metafora di un mondo come quello finanziario dove è doverosamente necessario guardarsi le spalle onde evitare possibili fregature: il “carpe diem” di Weiriana memoria potrebbe ambiguamente assumere un ruolo determinante anche nelle direzioni più inconsuete. E ancora, il timing, i tempi giusti. Questo è l’ingrediente essenziale affinché una commedia possa davvero ritenersi riuscita: lo svela il grande vecchio Albert Finney, in un piccolo ma prezioso cammeo, al suo caro nipotino Freddie Highmore in “Un’ottima annata-a good year”. Insegnamento applicato alla lettera dal regista Ridley Scott. “A Good Year”, è una commedia romantico esistenzialista di pregevole fattura, da gustarsi in totale relax, con lo stesso piacere con cui magari si sorseggia lentamente un bicchiere di buon vino.

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.