Puntata di Linea Verde di Rai Uno in Irpinia, con focus su bonifiche idrogeologiche, Castagna di Montella, Olio Ravece e Pecorino Carmasciano

Linea Verde, condotta da Eleonora Daniele e Fabrizio Gatta, va in Irpinia, nel cuore della Campania, per parlare di disastri idrogeologici. Nella puntata di domenica 18 novembre, alle 12.20 su Rai1, si cercherà di comprendere quali sono gli interventi di bonifica per arginare i danni, anche in termini di produttività, causati dalla storica fragilità del terreno che da sempre caratterizza l’area e che nella frana di Montaguto, attiva dal 1500, ha uno dei suoi esempi più noti. La frana di Montaguto è infatti classificata come la più grande in Europa e tra le più vaste al mondo. A Gatta ed Eleonora Daniele verranno spiegate come nascono le opere di ingegneria naturalistica: nel rispetto dell’ambiente che viene bonificato, ad esempio, vengono usate travi di legno che ricreano argini naturali e che permettono al terreno di essere ancora coltivato e di dare i frutti della terra, risorse preziose per tutta la zona, primo fra tutti, la castagna di Montella IGP. Si farà anche una passeggiata tra gli ulivi che in questo territorio, oltre ad offrire un impareggiabile prodotto italiano, l’olio di oliva, rappresentano anche una salvaguardia per la sicurezza idrogeologica del suolo. Si scoprirà inoltre come si produce il pecorino di Carmasciano: dall’allevamento delle pecore laticauda ai segreti della lavorazione del latte che produce uno dei prodotti più tipici dell’Irpinia. In chiusura di puntata, Eleonora Daniele mostrerà ai telespettatori come sia facile preparare uno dei piatti del luogo, i fusilli con insalata di carciofi e filetti di caciocavallo.Appuntamento con l’Irpinia, davanti la tv, questa è, a breve, la seconda puntata di linea verde in Campania a distanza di pochi mesi dalla trasmissione sulla Provincia Caserta.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.