Locanda del Nero coniuga arte e cibo per celebrare la rinascita di Napoli

Innumerevoli sono gli eventi che stanno facendo da corona all’ America’s Cup a Napoli, tantissimi organizzati da hotel e ristoranti che stanno vivendo un periodo positivo con l’incoming della manifestazione velistica.
Ci ha colpito, in modo particolare, la “Locanda del Nero”, celebre brand della cucina a base di maiale nero casertano, che, nei locali di via Chiatamone, ha ospitato un originale connubio tra arte e cibo con l’ happy hour che ha visto, tra pietanze eccellenti, la presenza delle opere dell’artista e ceramista Maria Sabetti, creatrice di rielaborazioni di vele in ceramica, accanto agli altri splendidi lavori in ferro e incisioni.L’artista, che lavora nel suo laboratorio di Via Pollione a Bagnoli (www.mariasabetti.com), è profondamente convinta che cibo di qualità e manifestazioni artistiche formino un binomio vincente per Napoli, il migliore per celebrare la rinascita di una città che si sta riappropriando delle sue cose belle: L’ omaggio alla Vela ed al mare non deve vivere solo in questi giorni ma essere tratto identitario di Napoli e della sua regione.

L’ Happy Hours tutto campano di Locanda del Nero propone vasta scelta di bruschette al lardo, splendidi taralli di morbide patate, variazioni e declinazioni dei salumi con grande creatività. Il tutto con una buona rassegna di aglianico del taburno e falanghina irpina, anche per simboleggiare la scoperta enogastronomica di tutta la regione.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.