3000 presenze nei primi giorni de “I Rossi di Natale”

Oltre tremila calici di vino rosso degustati nei primi tre giorni de “i rossi di natale”.

E il prossimo week end chiuderà la manifestazione all’insegna dello shopping di gusto”.

L’esordio della seconda edizione de “I ROSSI DI NATALE”, lo scorso 8 dicembre, ne aveva preannunciato il successo, con oltre mille coppe di vino rosso offerte ai clienti degli 11 negozi di Caserta, 11 di Santa Maria Capua Vetere, e 8 di Aversa.

E ieri, con l’avvio del primo week end della manifestazione organizzata da Agrisviluppo (Azienda Speciale Camera di Commercio) in collaborazione con la Fisar di Caserta (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori), la conferma è arrivata.

Oltre duemila gli estimatori del buon gusto registrati nei negozi aderenti all’iniziativa, e centinaia le bottiglie di vino rosso stappate dai sommelier Fisar, pronti ad accompagnare gli ospiti nel viaggio del gusto attraverso la scoperta dei profumi e delle caratteristiche proprie dei vini offerti.

Un benvenuto d’eccellenza garantito dalle 19 aziende vitivinicole casertane che quest’anno siglano il successo della manifestazione che coniuga lo shopping natalizio e la promozione delle eccellenze campane che il mondo c’invidia.

Maurizio Pollini, presidente Confesercenti provinciale:

Un successo preannunciato che occorre replicare. Eventi come questi, infatti, offrono un’ottima occasione per promuovere le eccellenze vitivinicole del nostro territorio nel momento di picco dello shopping cittadino. E l’opportunità di coniugare insieme un momento commerciale con uno di cultura è assolutamente da ripetere in futuro”.

Mario D’Anna, presidente Ascom provinciale:

Un trionfo non solo per i nostri vini ma per tutta la città. Perché le oltre centomila persone per le vie dello shopping, nelle serate de “I Rossi di Natale”, attestano più di ogni altro dato che tali iniziative funzionano, e servono a promuovere il nostro territorio. Allarghiamo, quindi, l’idea a tutte le nostre eccellenze enogastronomiche, dalla mozzarella alla mela annurca, al maialino nero casertano e quant’altro, affinchè Caserta e l’intera provincia possano essere annoverate tra i luoghi della migliore accoglienza e della più apprezzata ospitalità”.

Per il dettaglio delle aziende vitivinicole partecipanti e dei negozi coinvolti, invitiamo a visitare la sezione dedicata all’evento sul sito www.agrisviluppo.it

Michelangelo Tartaglione

redattore di Campania Slow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.