“Sentieri dei Monti Lattari” edizone 2009: tra Agerola, Pimonte e Gragnano

La Campania possiede un patrimonio naturale di inestimabile valore. Famosa per le splendide coste e per l’incantevole mare, questa Regione è nota anche per il verde delle sue montagne, di cui i Monti Lattari rappresentano un notevole esempio. Nell’ambito delle iniziative promosse dal programma “Montagna Viva” dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, dal 27 settembre all’11 ottobre, sarà possibile conoscere questo splendido angolo di Campania a ridosso dei comuni di Agerola, Pimonte e Gragnano, percorrendo i sentieri che dalle tre cittadine si inerpicano lungo le pendici dei Monti Lattari.

Il “Sentiero del Penise” costeggia l’omonimo fiume, attraversando una vallata ricca di vegetazione, fino a raggiungere la sorgente “Casa Acampora”, il sentiero “ Le frontiere di Amalfi”, segue invece le antiche mulattiere che univano gli insediamenti difensivi della Repubblica Marinara. Il sentiero “ La reggia de li ciucce”, conduce alla Valle dei Mulini ripercorrendo i luoghi descritti nel poema ironico “La ciucceide” di Niccolò Lombardo, il “Sentiero delle Fonti”, infine, sale fino alle antiche sorgenti d’acqua presenti di in zona. Quattro percorsi, quattro occasioni per immergersi nella natura e scoprire luoghi incontaminati situati al di fuori delle grandi tratte turistiche, degustando anche gli ottimi prodotti tipici locali offerti durante le escursioni. Gusto, natura e cultura, una ricchezza da apprezzare e condividere.

Per prenotazioni obbligatorie: cell. 3385645557 (Legambiente – Pasquale Somma)

Per maggiori informazioni visita il sito: www.isentierideilattari.eu

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.