Inaugurato il Salone Mediterraneo del Gusto, dei Sapori e delle Tipicità

“Un punto di riferimento per la diffusione della cultura del cibo nel Mezzogiorno d’Italia”. Questa mattina (15 novembre) il taglio del nastro della sesta edizione di “Me’ Gusta”, il Salone Mediterraneo del Gusto, dei Sapori e delle Tipicità. “La nostra manifestazione – ha affermato il presidente della Pro loco Venticanese, Nicola Marano – nasce con un intento preciso: quello di diffondere la cultura del cibo sano e genuino, quello che nasce dalla nostra terra”.

“Dal prossimo anno Me’ Gusta sarà ospitato nella nuova struttura fieristica – afferma il Sindaco Michelangelo Ciarcia – che servirà da lancio per la promozione dell’intero territorio. A tal proposito stiamo pensando all’istituzione di una Fondazione che possa organizzare e gestire le varie manifestazioni in programma. In questo modo Venticano potrà essere realmente attrattore territoriale attraverso la nostra struttura, che metteremo a disposizione dell’intero territorio provinciale”.

“Questa fiera rappresenta uno dei poli più importanti dell’Irpinia – afferma il presidente dell’EPT, Santino Barile, che ha portato anche i saluti dell’Assessore regionale al Turismo Claudio Velardi -. Il mio auspicio è che possa ricoprire un’importanza provinciale e non solo, quale luogo elettivo per lo sviluppo della sua peculiarità, ovvero l’enogastronomia. Mi farò portavoce con l’Assessore Velardi dell’esigenza della giusta espansione di questa manifestazione e di quello che rappresenta per il territorio e per il suo sviluppo, anche sulla base delle indicazioni relative alla nuova programma 2007-2013 in tema di turismo”.

“In questa terra nulla viene fatto a caso – afferma il presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, Nicola Di Iorio –. Questo territorio è cresciuto intorno alla tematica del rispetto e della tutela del patrimonio ambientale. Oggi l’Irpinia rappresenta il giacimento enogastronomico della Campania, come indicato dallo stesso assessore Velardi, e questo riconoscimento non giunge a caso, ma a coronamento di una serie di sforzi compiuti negli anni, basati anche sulla cultura del cibo e della riscoperta delle nostre eccellenze, propositiva e innovativa e mai nostalgica. Da qui voglio quindi lanciare un’idea: la creazione di un’iniziativa che metta insieme pubblica amministrazione e imprenditoria privata per un «Me’ Gusta» che funzioni 365 giorni l’anno, avvicinando i giovani alle tematiche del rapporto uomo-cibo e dell’agricoltura di qualità, individuando così anche nuove frontiere per l’occupazione”.

“Me’ Gusta” continua domenica (16 novembre) con il concorso “Il miglior piatto contadino”, in programma alle ore 18, dedicato alle aziende agrituristiche che, attraverso la preparazione di un piatto, potranno portare sui banchi della fiera un pezzo della loro azienda, della loro storia e della loro bravura ai fornelli. Quest’anno protagonista del concorso sarà la pasta, in tutte le sue varianti e preparazioni. Il primo classificato si aggiudicherà la partecipazione al Corso di Cucina Semi-Professionale “Il Food Cost”, organizzato dalla Scuola di Città del Gusto di Napoli di Gambero Rosso, mentre il secondo ed il terzo classificato parteciperanno ad un Corso Amatoriale di Cucina organizzato dalla Scuola di Città del Gusto Napoli di Gambero Rosso. Alle ore 11 si terrà invece il convegno promosso dalla Coldiretti. Dopo i saluti del Sindaco Michelangelo Ciarcia e del presidente della Pro Loco Nicola Marano, interverranno Sabatina D’Andrea, Dirigente del Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’Asl Av2, Federico Weber, Direttore ISMECERT, Eugenio Cozzolino del CRA di Scafati, e Giovanni Colucci, vice direttore della Coldiretti di Avellino.

“Me’ Gusta” è promosso dalla Pro Loco e dal Comune di Venticano in collaborazione con la Regione Campania e la Provincia di Avellino, anche quest’anno sarà arricchita dal Salone degli Agriturismi, oltre che da una notevole area a disposizione degli espositori e dei visitatori: ben 26mila quadrati dedicati alle produzioni di qualità del Mediterraneo, dall’enologia all’agroalimentare.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali