“Me’ Gusta”, Salone Mediterraneo del Gusto, dei Sapori e delle Tipicità

Una vetrina per le produzioni di qualità del Mediterraneo, dall’enologia all’agroalimentare: nel quartiere fieristico di Venticano, in un’area espositiva di oltre 26mila metri quadrati, si prepara la sesta edizione di “Me’ Gusta”, Salone Mediterraneo del Gusto, dei Sapori e delle Tipicità, manifestazione – anche quest’anno arricchita dal Salone degli Agriturismi giunto alla sua seconda edizione – promossa dalla Pro Loco di Venticano e dal Comune di Venticano in collaborazione con la Regione Campania e la Provincia di Avellino.

Sabato 15 e domenica 16 novembre sono i giorni dedicati all’evento rivolto alla promozione delle produzioni tipiche di qualità dell’Irpinia, della Campania, dell’Italia, dell’Europea e dei Paesi del Mediterraneo, dall’enologia ai prodotti alimentari, puntando sull’enogastronomia e sulla cucina tipica degli agriturismi. Una finestra sul Mediterraneo, insomma, per un confronto tra le tradizioni e le culture dei produttori provenienti dai vari Paesi nel comune di Venticano, dove da trent’anni si svolge una delle Campionarie più famose del centro-sud Italia, punto di riferimento per chiunque “produca qualità” nel bacino del Mediterraneo.

Convegni, degustazioni, dimostrazioni e assaggi, esibizioni culinarie, seminari di degustazione ma anche momenti dedicati alla musica e al divertimento, con l’esibizione della cover band Miϋzikant, nonché alla preparazione e degustazione di piatti tipici locali a cura dell’Associazione “Forum delle Donne” di Venticano.

Dopo il brillante esordio della scorsa edizione, anche quest’anno Me’ Gusta proporrà all’interno della manifestazione il Salone degli Agriturismi, uno spazio promozionale e didattico nel quale le strutture ricettive dell’Irpinia si presenteranno al pubblico con un proprio stand, illustrando le caratteristiche della propria offerta turistica e proponendo al tempo stesso degustazioni e abbinamenti. Per il secondo anno consecutivo gli agriturismi si “sfideranno” proponendo, in un’apposita area degustazione allestita all’interno della sala ristorazione, il Miglior Piatto Contadino. Se nell’edizione 2007 il concorso ha avuto come tema il variegato universo delle zuppe, questa volta saranno i primi piatti a solleticare la fantasia degli chef che si esibiranno ma soprattutto il palato della giuria tecnica che avrà il “gravoso” compito di valutare e di quella popolare che ne sancirà il definitivo successo. Il primo classificato si aggiudicherà la partecipazione al Corso di Cucina Semi-Professionale “Il Food Cost”, organizzato dalla Scuola di Città del Gusto di Napoli di Gambero Rosso, mentre il secondo ed il terzo classificato parteciperanno ad un Corso Amatoriale di Cucina organizzato dalla Scuola di Città del Gusto Napoli di Gambero Rosso.

Sapori, tipicità e assaggi non sono l’unico fil rouge di Me Gusta 2008. La vetrina venticanese, infatti, ha sempre incarnato un’occasione importante per far il punto su alcuni temi strategici, di respiro più generale, che ruotano attorno al mondo dell’enogastronomia. Il tema guida di questa sesta edizione è la sicurezza alimentare: i prodotti presenti all’evento non rappresentano soltanto una selezione delle tante eccellenze che compongono il ricchissimo paniere mediterraneo, ma vogliono essere anche una risposta a tutti quei consumatori che chiedono innanzitutto tracciabilità, trasparenza, garanzia per la propria salute. Un tema di fondamentale importanza che sarà al centro del convegno promosso dalla Coldiretti e in programma domenica 16 novembre, che vedrà l’intervento di importanti ospiti regionali e nazionali.

Anche quest’anno non mancheranno diversi focus tematici dedicati ad alcuni prodotti simbolo della filiera gastronomica irpina. Veri e propri laboratori-degustazione per saperne di più sul come e sul perché certe materie prime diventano eccellenze, ma soprattutto per assaggiare senza fretta e assaporare fino in fondo la loro unicità. Siamo vicini alle feste natalizie e ospiti di una delle capitali campane del torrone: non si poteva che cominciare, quindi, con un momento tutto incentrato sull’erede della cupeta di romana memoria, con una degustazione curata dal Torronificio ITAN dei Fratelli Nardone. Altro appuntamento consolidato è quello con i Casari d’Irpinia e gli esperti dell’Onaf, che proporranno anche quest’anno un viaggio al centro dei formaggi irpini suggerendo una serie di inconsuete proposte di abbinamento.

Un’edizione ricchissima, insomma, tutta da scoprire il 15 e il 16 novembre nel Quartiere Fieristico di Venticano.

Per informazioni:
Pro Loco Venticano – Tel. 0825/965056 – Fax 0825.965650
E mail: megusta2008@libero.it
Sito web: www.megusta-venticano.it

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali