Gio. Giu 20th, 2024

Proposta che appoggiamo in pieno e che viene da un attento conoscitore delle politiche agricole e da un ex  amministratore e deputato  di valore,   eccola:

Grande successo della manifestazione ‘Contadini Day’ tenuta al Musa domenica scorsa, ideata da Carmine Nardone, presidente di Futuridea e attivista da sempre del mondo contadino e promossa appunto da Futuridea e dall’Ordine Provinciale degli Agronomi. “E’ stata la prima edizione di Contadini Day e già ho in mente la organizzazione della seconda per l’anno prossimo”. Così il presidente Nardone. “Un ringraziamento speciale va agli intervenuti: Gianfranco Nappi, direttore di InfinitiMondi, Franco Menafra, Angelo Marino, Tina Pigna, Nadia Savino. Un apprezzamento e una gratitudine speciale per la suggestiva esibizione artistica con ‘La Scatola del Vento’ a cura di Alessandro Parente e Lerte Scotti. E poi ‘Terra Non Guerra’ del trio Eduardo Iscaro, Lello Campanelli e Raffaella Mirra. Sono profondamente grato allo staff di Futuridea – Ilaria, Beatrice, Francesco e Alessandro – e agli amici Carmine Ricciardi, Enzo Mucci, Roberto Tartaglia Polcino e Carmine Fusco per il loro supporto e contributo essenziale alla riuscita dell’evento. Grazie di cuore a tutti per aver reso questa giornata indimenticabile”. Al termine dell’iniziativa il presidente Nardone ha lanciato una proposta di Legge: l’Istituzione della Giornata Nazionale delle Contadine e dei Contadini da celebrarsi il 29 Ottobre, Anniversario della Strage di Melissa del 1949. Una proposta salutata da un grande applauso, nonché un forte sostegno da parte delle istituzioni presenti. “Questa proposta di legge – afferma Nardone – mira a istituire la Giornata Nazionale delle Contadine e dei Contadini da celebrarsi il 29 ottobre di ogni anno, in ricordo della strage di Melissa avvenuta nel 1949. Questo evento tragico, in cui persero la vita Francesco Nigro (29 anni), Giovanni Zito (15 anni) e Angelina Mauro (23 anni), rappresenta un momento significativo nella storia delle lotte contadine in Italia. La polizia, nel tentativo di reprimere la manifestazione, aprì il fuoco sui manifestanti, provocando la morte di tre persone e il ferimento di altre quindici, oltre alla morte di diversi animali come forma di ritorsione contro i contadini. L’istituzione della Giornata Nazionale delle Contadine e dei Contadini – spiega ancora il presidente Nardone – rappresenta un atto di riconoscimento e rispetto verso le lotte e i sacrifici di tante persone che hanno contribuito, e continuano a contribuire, allo sviluppo e al benessere del nostro Paese. La celebrazione del 29 ottobre non sarà solo un momento di memoria, ma anche un’opportunità per riflettere sul futuro dell’agricoltura italiana e sulle politiche necessarie per sostenere e valorizzare il lavoro contadino. Chiediamo pertanto al Parlamento – conclude Nardone – di approvare questa proposta di legge, riconoscendo l’importanza storica e sociale della strage di Melissa e promuovendo un rinnovato impegno per la giustizia sociale e la dignità dei lavoratori agricoli”.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.