Dom. Feb 25th, 2024
Siamo sempre entusiasti quando ci sono produttori che studiano e innovano proponendo il meglio a turisti e consumatori, anche nei prodotti più semplici ed essenziali.
Ecco la notizia dalla città degli scavi.
E’ il prodotto icona del Panificio Esposito di Pompei, salito nuovamente alla ribalta nazionale con il programma televisivo “Il Forno delle Meraviglie”, sfida tra panettieri in onda pochi giorni fa sul canale Real Time. Il Panis Pompeii è stato apprezzato anche dal conduttore Fulvio Marino, esperto del settore panificazione di fama internazionale.
A Pompei il Panificio artigianale Esposito Mastro Fornaio, ubicato a pochi minuti dal celebre Santuario Beata Vergine Maria del Santo Rosario, può definirsi una rinomata istituzione del commercio locale, e rappresenta una meta obbligata per tutti i cultori e gli appassionati dell’arte bianca. Consolidata realtà imprenditoriale esistente da tre generazioni, oggi è sapientemente gestita dai fratelli Nicola e Carmelo Esposito; quest’ultimo è appunto l’anima del laboratorio artigianale, il cosiddetto “masto”, e si avvale di uno staff di validi collaboratori per sfornare quotidianamente vere e proprie eccellenze della tradizione partenopea. Dalle sue mani, e dal suo estro creativo, è nato diversi anni fa l’esclusivo ed inimitabile Panis Pompeii, dalla caratteristica forma ad otto spicchi ed impreziosito da una sinfonia di sapori.
La sapiente lievitazione dell’impasto di farina, con l’utilizzo del mosto di vino rosso, è un elemento determinante nella realizzazione dell’ottimo Panis Pompeii, al pari degli ingredienti genuini utilizzati, quali miele, fichi, pinoli, succo di melograno, noci ed aroma d’anice. Una magistrale cottura nel forno dona, infine, la giusta morbidezza e fragranza al Panis. Carmelo Esposito custodisce gelosamente il segreto della lavorazione di questo pane straordinario, ma nel contempo ci svela, forte dei propri studi e delle ricerche fatte, che già oltre duemila anni fa esisteva nell’antica Pompei un pane con particolari caratteristiche, da cui ha poi tratto la giusta ispirazione.
E poi, ovviamente, ci parla della sua partecipazione televisiva dove ha sicuramente ‘bucato’ lo schermo. “Sono estremamente felice che la mia creatura, il Panis, sia stato molto apprezzato come ‘meraviglia’ del mio locale anche nel programma tv condotto da Marino – spiega Carmelo Esposito – per me è stata un’esperienza affascinante ed interessante. E’ stato bello poter esprimere davanti le telecamere i miei pareri e le mie sensazioni per un mondo che amo e che fa parte della mia vita fin dall’adolescenza; soprattutto, e con grande piacere, ho potuto mostrare ad un pubblico così vasto come nascono le mie prelibatezze. In questi giorni sto ricevendo tanti complimenti, telefonate ed attestati di stima, ma la cosa che maggiormente mi inorgoglisce è il fatto che la gente ha ammirato il mio modo di essere, la mia autenticità, la sconfinata passione che ogni giorno metto nel mio lavoro, tutti valori che ho ereditato da mio padre e che, ad oggi, continuano a darmi enormi soddisfazioni”.
Come non condividere queste riflessioni? Son fatte col cuore da un maestro fornaio che ama il proprio mestiere così come ama da sempre la sua città, Pompei, un vero ed appassionato custode, oltre che affermato divulgatore, di una delle arti nobili tra le più antiche al mondo: quella di fare il pane.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.