Mer. Giu 19th, 2024

Al via la “Festa della Mela di Valle di Maddaloni” in questo weekend  10, 11, 12 Novembre.

L’evento, che ormai è diventato un punto di riferimento nel panorama delle manifestazioni in Regione Campania, prevede tre giorni dedicati all’enogastronomia, alle tradizioni, alla storia ed alla cultura del comune di Valle di Maddaloni  che  giunge al suo 29esimo compleanno con la regia della Pro loco Valle.  Si inizia venerdì 10 nel pomeriggio con l’apertura degli stand e la presentazione del libro di Carlo Scatozza ” In Bici nei dintorni della Reggia di Caserta, racconti di cicloturismo con girogustando”, l’evento è per le 17.30 presso la sede della Pro Loco in Via Umberto I 79. Presente l’autore,  si parlerà del turismo sostenibile intorno all’acquedotto carolino e dell’itinerario che riguarda Valle di Maddaloni nel Grande Giro dell’acquedotto Carolino che mette in connessione il casertano il Sannio, i Ponti di Valle con quello di Durazzano, le bellezze del casertano con Sant’Agata dei Goti, racconto in cui la mela annurca è ovviamente protagonista.

Il programma vede tante interazioni con le bellezze del posto in particolare con l’ Acquedotto carolino del Vanvitelli e tante visite guidate che interesseranno anche il centro storico del borgo.  Al centro della festa di Valle di Maddaloni ci sarà la saporita Mela Annurca locale e, presso gli stands enogastronomici allestiti nel centro storico del Paese, si potranno gustare svariate pietanze a base di Mela Annurca, preparate dalle Massaie vallesi ma anche tanta ottima carne alla brace preparata al momento tra le stradine e i cortili del paese. Nei tre giorni della festa non mancheranno anche spettacoli in piazza, canti e balli popolari, performance musicali dal vivo ogni sera e animazione per bambini. L’evento è curato dalla Pro Loco “Valle” che, assieme ad Associazioni locali ha organizzato una bella festa che prevede, nei tre giorni, anche mostre ed esibizioni, visite guidate alle Chiese e bellissimi percorsi naturalistici di incomparabile bellezza presso l’Acquedotto Carolino.

 

Di --

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.