Dom. Giu 16th, 2024

Sagre genuine? Sempre meno anche nell’alto casertano! Fa eccezione all’omologazione  di certo la Sagra della Pannocchia che celebra il mais dell’area tra Vairano e Matese a  Mastrati, piccola frazione di Pratella che quest’anno giunge alla sua 35° edizione. Frattacchio, prelibatezze culinarie, prodotti tipici locali, musica e divertimento. Appuntamento è per il 21 e 22 agosto, lontano anche dal weekend … per gustare direttamente dalle massaie del posto che custodiscono l’antica sapienza della cucina contadina, tante prelibatezze, come cotiche e fagioli, tagliariegli e ceci o fasuri, tante Spogne… pannocchie ma soprattutto il caratteristico Frattacchio, succulento piatto  a base di polenta di farina di mais del posto, lì dove c’erano le antiche masserie borboniche.  La polenta viene tagliata con il filo di canapa e condita come se fosse una lasagna. Infatti, viene servita con il sugo di carne ‘saucicciara’,  carne di maiale tagliata a pezzi che decanta per giorni nei “tiani”.

Non per stomaci leggeri ma di certo per viaggiatori del gusto.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.