Lun. Feb 26th, 2024

Un importante evento per la cultura in Campania è previsto  Venerdì 30 giugno, alle ore 18.00, al Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano (SA), dove sarà inaugurata la mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”, a cura di Carmine Pellegrino e Luigina Tomay, realizzata dalla Direzione Regionale Musei Campania diretta da Marta Ragozzino, con il supporto della Regione Campania (POC 2014-2020) attraverso la Scabec, in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno e il patrocinio del Comune di Pontecagnano Faiano.

 

La mostra ricostruisce e documenta la storia di Pontecagnano, l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie, temi che si ricollegano e si ricompongono restituendo un quadro ampio e affascinante, dove la grande storia di popoli e civiltà del Mediterraneo antico si intreccia con le piccole storie di comunità della Campania e dell’Italia Meridionale.

 

Una comunità antica aperta ai contatti e agli scambi con i diversi popoli del Mediterraneo, capace di attrarre e integrare in alcune fasi della sua vita individui e gruppi differenti per cultura e provenienza: è questo uno dei caratteri più significativi emersi in sessant’anni di scavi e studi su Pontecagnano, fiorente sia per la grande disponibilità di terre coltivabili, sia per la proiezione costiera assicurata da facili approdi. Il racconto delle tematiche sarà anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito, sviluppato nell’ambito del progetto ArCCa_DiADigitalizzazione e Automazione (POR Campania FESR 2014-2020).

 

Introduce e modera:

  • Ilaria Menale– Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano

Intervengono:

  • Marta Ragozzino – Direttore regionale Musei Campania
  • Pantaleone Annunziata – Amministratore Unico della Scabec
  • Giuseppe Lanzara– Sindaco di Pontecagnano Faiano
  • Raffaella Bonaudo– Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino
  • Teresa Cinquantaquattro– Direttore Segretariato regionale MiC per la Campania
  • Vincenzo Loia– Rettore dell’Università degli Studi di Salerno
  • Luca Cerchiai– Direttore DiSpAC, Università degli Studi di Salerno
  • Angela Pontrandolfo– Professore Emerito Università degli Studi di Salerno
  • Luigina Tomay – Curatrice della mostra
  • Carmine Pellegrino – Curatore della mostra

Conclude:

  • Vincenzo De Luca – Presidente della Regione Campania

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.