Ven. Apr 19th, 2024

Tutto pronto per il taglio del nastro di “Open – Outdoor Experience”, il primo Salone delle attività all’aria aperta del Sud Italia. Con oltre 100 espositori da ogni parte d’Italia, più di 40 convegni di settore e innumerevoli attività all’aria aperta, la prima tre giorni dedicata al turismo outdoor e di settore è pronta ad aprire i battenti presso il centro espositivo NEXT di Capaccio Paestum

L’inaugurazione è in programma oggi  venerdì, 14 aprile, alle ore 10.30, presso la Sala Cervati, all’interno dell’ex Tabacchificio, alla presenza del presidente della Provincia di Salerno, Franco Alfieri, l’Assessore al Turismo della Regione Campania, Felice Casucci, il consigliere regionale, Andrea Volpe, il delegato provinciale al turismo della Provincia di Salerno, Pasquale Sorrentino, il Commissario del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Marcello Feola, Ciro Lungo, Generale del Comando Regionale Carabinieri Forestali, Vincenzo Loia, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Pietro Campiglia, direttore del Dipartimento di Farmacia dell’Università degli Studi di Salerno e tutte le maggiori realtà associative che prenderanno parte alla tre giorni. 

Lo scopo di “Open” è quello di accendere i riflettori sul patrimonio naturalistico e culturale italiano mediante un nuovo concetto di fruizione turistica basata sulla sostenibilità, il benessere e l’accessibilità dei luoghi. Intenzione dell’organizzazione (Il Duomo Travel & Trek Tour Operator e Icom Experience) è coinvolgere e avvicinare le persone ad un nuovo modo di intendere e vivere il turismo, di riscoprire i territori e valorizzarli. 

I CONVEGNI. (Venerdì 14 aprile). Quattro sale congressi con oltre quaranta meeting e incontri. Saranno la Sala Cervati, Ischia, Cilento e Open Space ad ospitare i convegni in programma durante la tre giorni di Open. Si inizia alle ore 10, l’Assemblea Straordinaria di Aigae (Associazione Italiane Guide Ambientali Escursionistiche) che ha già scelto di tenere il Meeting Nazionale Primaverile all’interno della manifestazione. Subito dopo seguirà il seminario della FIE sui Sentieri Europei di Lunga Percorrenza, Workshop “Paestum Alto Cilento Experience fra Natura e stile di vita”, Castilla Y Leon, la conferenza stampa di presentazione dell’offerta Naturalistica e Paesaggio con sottoscrizione di un Patto di cooperazione con la Provincia di Leon (SP) e la Provincia di Salerno sulle politiche dell’offerta di Natura & Paesaggio con l’Osservatorio Europeo del Paesaggio di Arco Latino. L’ultimo congresso, previsto alle ore 10, è il Laboratorio Difarma Unisa: “Osservare e conoscere la natura: per boschi e tartufi Foreste”. Nel pomeriggio, dalle ore 15, invece, sarà la volta del convegno “La governance del turismo nelle aree interne”, a cura di Formez PA, e di Outdoor Education, una scuola “aperta” per la formazione delle nuove generazioni. Seguiranno altri incontri e dibattiti a cura dell’associazione AIGAE. 

LE ATTIVITA’. Prenderanno il via anche le attese attività all’aria aperta disponibili alla fruizione dei cittadini che hanno scelto di registrarsi gratuitamente sulla piattaforma digitale di Open Outdoor Experience. All’interno della zona dedicata all’Outdoor Village si parte con il villaggio degli sport equestri a cura della Fise, esercitazione di tiro con l’arco a cura di Archery School e Hawks Arcieri, lezioni di iniziazione di Tai Chi, Qigong e sedute dimostrative di meditazione a cura di Spazioma, lezioni dimostrative e iniziazione di percorsi di camminata sportiva a cura di Trekking Progetto Terra, Vela con simulatore Optimist a cura del Club Velico Salernitano e il laboratorio del mare a cura degli Amici del Mare. Per le attività in esterna sono previsti incontri presso il Lido B38 di Eboli con lezioni di Wind Surf, Surf, Kite Surf, Wing, mentre è previsto un percorso di Trekking nel Parco Archeologico a cura di Geotrek Paestum

Presente anche “Speleologie del Mediterraneo”, una mostra fotografica che attraverso spettacoli immagini naviga tra grotte e speleologia del Mediterraneo, a cura di Speleomedit

La manifestazione si dividerà in quattro diverse aree tematiche: “OpenLand” dedicata ai parchi Nazionali e Regionali; OpenTourism”, dedicata al mondo dell’associazionismo; “OpenTrade”, dedicata alle attrezzature, ai servizi ed all’ampio mondo dell’indotto; “OpenVillage”, dedicata alla rappresentazione delle maggiori attività sportive sostenibili ed open air; “OpenForAll”, dedicato all’escursionismo e al turismo accessibile per persone con disabilità.

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.