Festa a Valle Agricola per la DeCo dei Taralli, c’è anche un master

Giornata importante quella del 21 luglio per il Comune di Valle Agricola,( conoscilo meglio con il nostro articolo )  il piccolo centro del Matese sarà al centro di numerose iniziative che culmineranno con la presentazione ufficiale della neonata De.Co. del Tarallo locale.

“Si comincia alle ore 10.30 -spiegano i coordinatori del master i professori Vincenzo Peretti e Luigi Esposito- quando presenteremo il master universitario di primo livello Cabeu in Conservazione degli Ambienti agro-silvo-pastorali e della biodiversità animale in Italia e in Europa”. Una iniziativa nata grazie alla collaborazione fra l’autorità locale e il  Dipartimento di Medicina veterinaria e Produzioni Animali dell’Università degli studi di Napoli Federico II”.

La presentazione è in programma nella sede del Centro di educazione Eco – Geo – Agro – Ambientale “La Valle” in Via Aldo Moro. Nell’ex edificio “Scuola media” di Valle Agricola.

Il secondo appuntamento è in programma nel pomeriggio dello stesso giorno. “Negli stessi locali -spiega il sindaco Rocco Landi- del Centro di educazione Eco–Geo–Agro–Ambientale “La Valle”, si terranno due incontri. Si comincia alle ore 15.30 con Strategia nazionale per le Aree interne (Snai) Decrescita e Sviluppo. Un ossimoro possibile. Si prosegue alle ore 17 con La nuova centralità della montagna. Un patrimonio di valori, risorse e saperi per il futuro”.

“Il momento finale -spiega il vicesindaco Beniamino Rega-  è dedicato alla presentazione della De.Co. del Tarallo di Valle Agricola. Il Comune ha concluso positivamente l’iter burocratico per conferire al prodotto il marchio indispensabile per la sua valorizzazione. L’ottimo lavoro della commissione guidata dal sindaco Rocco Landi consente alla comunità di avere quella marcia in più necessaria a creare la giusta economia in un piccolo territorio”.

Alle ore 19.30 in Piazza XX settembre si svolgerà la prima “Festa delle Denominazioni Comunali (De. Co.)” con degustazioni e spazio musicale curato dall’APS “Nuovo laboratorio teatrale” di Guardia Sanframondi.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.