Non solo il gustoso cecatiello, a Paupisi anche Festival degli artisti di Strada

Quarantanove edizioni per uno degli eventi più cult del sannio, la Sagra del Cecatiello di Paupisi, ma non solo sagra anche tanto altro tra cultura, sapori e natura. 

Mancano meno di due mesi alla 49esima edizione del ‘Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada – Sagra del Cecatiello’ in programma a Paupisi dal 26 al 29 agosto 2022 e già in paese c’è aria di sagra. La macchina organizzativa procede alla grande… le signore – tutte volontarie – stanno già cavando i cecatielli e si stanno per chiudere gli ultimi pezzi del programma della kermesse. 

Nei quattro giorni di fine agosto, organizzati dalla Pro Loco di Paupisi in collaborazione con il Comune di Paupisi e con il patrocinio della Regione Campania, Università degli Studi del Sannio, Gal Taburno, Coldiretti, Parco Regionale Taburno-Camposauro e Unpli Provinciale ci saranno diverse novità con un programma variegato e ricco di appuntamenti; un percorso enogastronomico con 2500 posti a sedere che si svilupperà con i tradizionali tre stand dislocati nel paese, potenziati con sei punti cassa, invece di tre, e con un nuovo sistema ‘elimina code’ per poter snellire le lunghe file agli stand. Sarà valorizzato il centro storico con decori originali, illuminazioni particolari, degustazioni di ottimi vini delle tre cantine partner della manifestazione ‘Torre del Pagus’, ‘Serra degli Ilici’ e ‘Cantina di Solopaca’, poi mostre varie e vendita di prodotti tipici locali. 

Una delle novità di quest’anno sarà, venerdì 26 agosto alle ore 19:30, l’inaugurazione del Festival con il taglio del nastro, fuochi d’artificio e banda musicale; poi sempre il 26 agosto l’annullo filatelico temporaneo con cartolina celebrativa in collaborazione con Poste Italiane; all’interno della kermesse dei sapori non poteva mancare il quarto Festival degli Artisti di Strada provenienti da tutta Italia che si esibiranno in diversi punti del paese con circa 15 spettacoli a sera e con musica itinerante. Un’altra novità di questa edizione è il primo Raduno di Madonnari, previsto per venerdì 26 e sabato 27 agosto con una galleria a cielo aperto di opere realizzate da artisti di fama internazionale con una strada del paese dedicata prettamente a loro… e poi un laboratorio per bambini nel pomeriggio di sabato 27 agosto. E anche quest’anno non potevano mancare le serate tutte da ballare: venerdì 26 agosto dalle ore 23: 30 con Radio Company… e le altre sere il mitico stand dei giovani con Dj Set. Poi sabato 27 agosto giro in mongolfiera in collaborazione con il Comune di Fragneto Monforte e l’associazione Wind e Fire Ballons; domenica 28 agosto escursione Trekking urbano, in collaborazione con l’associazione Trekking Camposauro e raduno di auto d’epoca e l’apertura di stand a pranzo. Sempre domenica 28 agosto gran corteo storico con sbandieratori e figuranti dell’associazione ‘Città Regia’ e Archibugieri ‘Bolla Pontificia’ di Cava Dè Tirreni…poi la terza edizione Palio delle Contrade con gare sperimentali di tiro con l’arco, in collaborazione con l’associazione Arcieri del Sannio, ed infine lunedì 29 agosto dalle ore 23:45 l’attesissimo spettacolo di fuochi piromusicali e di luci e con la partecipazione degli Artisti di Strada.

Nel corso della quattro giorni non ci sarà solo gastronomia e musica ma anche un momento di cultura con la presentazione del libro ‘Lo Scialle e il Velo’ di Mario Colangelo in programma sabato 27 agosto. 

Il programma più dettagliato delle singole attrazioni sarà ufficializzato nelle prossime settimane. 

Dunque dal 26 al 29 agosto tutti a Paupisi per un evento tanto atteso e desiderato, non solo dai paupisani, cresciuto molto negli ultimi anni. Una Sagra del Cecatiello che, in seguito ad una preliminare valutazione espletata da una commissione dell’Unpli nazionale, è risultata ad avere tutti i requisiti per essere candidata ad ottenere l’attribuzione del marchio ‘Sagra di qualità 2022’. Un Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada che ha tutte le carte in regola per essere ormai un evento che va oltre i confini regionali.  

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.