La Regione Campania a Gustus, ecco il bando per la partecipazione delle aziende agroalimentari

E’ uscito sul portale regionale il Bando che porterà le aziende campane alla collettiva della Regione Campania a Gustus che riparte alla grande dopo lo stop del 2020. La settima edizione del Salone Professionale dell’Agroalimentare Enogastronomia e Tecnologia Gustus,  si terrà alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 21 al 23 novembre 2021. Grande l’opportunità per la filiera agroalimentare tutta di fare matching e business utili alla ripartenza, anche sotto il cappello… da chef della Fic e Della Fipgc, le maggiori associazioni nazionali dei cuochi e pasticcieri italiani. Una occasione imperdibile per incontrare vecchi e nuovi clienti, con l’ausilio sostanziale della Regione Campania all’interno della collettiva. Vediamo Il bando :

 

La manifestazione, a forte caratterizzazione business to business, si rivolge alle aziende dell’intera filiera dell’alimentare e del beverage, della gastronomia, delle conserve, della nutrizione biologica e controllata, con la presenza della FIC- federazione italiana cuochi della FIPGC– Federazione Internazionale Pasticceria, Gelateria, Cioccolateria e Federcarni è un’importante occasione di incontro in cui sarà possibile ampliare i target di riferimento e avviare o consolidare anche processi di internazionalizzazione dei propri prodotti.

E’ prevista infatti la visita di  buyer nazionali ed internazionali, di responsabili di hotel e catene alberghiere, ristorazione collettiva e catering, gestori di ristoranti e bar, operatori GDO, blogger, giornalisti di settore.

Ogni azienda selezionata avrà a disposizione una postazione/desk con servizi specifici comuni, deposito comune e assistenza in loco.

Per la partecipazione nella collettiva campana è prevista una quota di compartecipazione pari a euro 400,00 + IVA da versare agli organizzatori della manifestazione, come compartecipazione alle spese.

Di seguito le filiere produttive ammesse:

enologica

lattiero-casearia

conserve

pasta artigianale, dolciaria e prodotti da forno

olivicolo-olearia

ortofrutta e frutta secca

varie.

Sono ammesse a partecipare le aziende agroalimentari campane interessate a produzioni a marchio collettivi (DOP, IGP, STG), tradizionali di cui al D.M. 350/99 e tipici.

Le aziende selezionate sono tenute a presenziare presso il desk assegnato per tutta la durata della manifestazione, pena la esclusione dalla partecipazione a future iniziative promozionali della Direzione Generale.

Non saranno prese in considerazione le domande di partecipazione pervenute prima della pubblicazione del presente bando e dopo la sua scadenza.

AMMISSIONE

La partecipazione all’evento è riservata alle aziende agroalimentari che hanno sede operativa in Campania, regolarmente iscritte alla CCIAA di competenza, che: godono del pieno e libero esercizio dei propri diritti, che non sono in stato di liquidazione, fallimento o concordato preventivo e che non hanno in corso alcuna procedura prevista dalla legge fallimentare.

ELEMENTI DI VALUTAZIONE

Le domande di partecipazione saranno vagliate tenendo conto della:

potenzialità commerciale e idonea qualificazione merceologica

affidabilità professionale rapportata a precedenti partecipazioni ad eventi.

PARAMETRI DI SELEZIONE

Nel caso in cui le domande ammesse superino le postazioni disponibili, verrà effettuata una selezione sulla base dei criteri appresso definiti:

1) Fatturato prodotti 2020

> 500.000,00 – 20 punti

> 250.000 a 500.000 – 15 punti

> 100.000 a 250.000 – 10 punti

> 50.000 a 100.000 – 5 punti

2) Percentuale di export fatturato 2020

Dal  5 al 10% – 10 punti

Dal 10 al 30% – 15 punti

Maggiore del 30% – 20 punti

3) Impresa impegnata nella produzione di prodotti

3.1) a marchio collettivo (DOP/IGP/bio) – 15 punti

3.2) tipici territoriali – 10 punti

I punteggi 3.1 2 3.2 non sono cumulabili.

4) Processi produttivi fino a 25 punti

coltivazione: 10 punti;

trasformazione: 5 punti;

coltivazione e trasformazione: 25 punti

5) Certificazioni ambientali – 10 punti

6) Certificazione etica –  5 punti

7) Impresa con sito di e-commerce – 5 punti

Il totale massimo è pari a 100 punti.

TERMINE DI PRESENTAZIONE ISTANZA

Gli operatori interessati dovranno far pervenire, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 28 ottobre 2021 la manifestazione di interesse di seguito scaricabile, opportunamente compilata, all’indirizzo di posta elettronica portale.agroalimenta@regione.campania.it

PRIORITÀ

Saranno ritenute prioritarie le istanze prodotte da strutture associative (consorzi di produttori, associazioni di produttori, cooperative agricole). Una piccola quota delle postazioni disponibili, calcolata sulla base delle domande pervenute, potrà essere riservata alle aziende emergenti.

Non è ammessa la partecipazione nella collettiva regionale di aziende che saranno presenti in fiera in altri spazi espositivi.

Le aziende ammesse si impegneranno a fornire alla UOD 50-07-06 della  D.G. Politiche Agricole della Regione Campania tutti i dati e le informazioni necessari alla partecipazione:

logo aziendale

nome del delegato presente in fiera

La documentazione attestante le certificazioni, allegate alla domanda, potrà essere presentata in copia conforme all’originale o con autocertificazione con fotocopia del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’azienda.

Nel corso delle fasi organizzative potranno essere richieste ulteriori informazioni.

Le aziende ammesse saranno pubblicate su questo sito.

Info

081/7967367 – 63 – 53

portale.agroalimenta@regione.campania.it

Istanza di partecipazione 

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.