La Regione Campania porta al Cibus la filiera della Birra Artigianale

Grande attenzione della Regione Campania alla filiera della Birra artigianale campana; dopo la nuova legge regionale di settore approvata lo scorso anno, ora una proposizione nuova per il comparto anche con una presenza più forte anche nel mondo fieristico che conta, ecco il bando dedicato alle aziende della birra artigianale della Campania per il Cibus di Parma che si terrà a fine estate

La Direzione Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali della Regione Campania – nell’ambito della propria partecipazione con una collettiva di aziende agroalimentari campane  alla manifestazione CIBUS 20º Salone internazionale dell’alimentazione – ha intenzione di ampliare i propri spazi disponibili, offrendo alle  aziende regionali produttrici di birre artigianali, così come definite all’art. 2 della Legge Regionale n. 16 del 24 giugno 2020, l’opportunità di prendere parte alla medesima fiera, secondo le modalità specifiche definite al presente avviso pubblico.

La manifestazione Cibus, considerata tra le più rilevanti nel settore delle fiere agroalimentari italiane, si svolgerà dal 31 agosto al 3 settembre 2021 presso il quartiere fieristico di Parma.

Nel contesto dell’avviamento di molteplici attività di crescita e valorizzazione della filiera birra artigianale regionale, da perseguire ai sensi della summenzionata L.R. n. 16/2020 (“Misure a sostegno della agricoltura di qualità e del patrimonio agro-alimentare nel settore della produzione di birra agricola e artigianale”), la Direzione Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali della Regione Campania intende riservare ai birrifici regionali un numero variabile di postazioni (6-8) nel contesto della manifestazione Cibus, in cui le realtà produttrici del made in Italy hanno l’opportunità di incontrare i professionisti italiani ed internazionali del canale Retail e Food Service.

I birrifici artigianali campani che hanno intenzione di aderire alla collettiva saranno chiamati ad una compartecipazione economica per far fronte all’acquisto di specifici servizi comuni, di 500,00 euro oltre IVA.

Ogni azienda selezionata disporrà: di un desk, una vetrina espositiva, un tavolino con sedie, presa di corrente, deposito comune con frigorifero, due pass per la durata della manifestazione, assistenza in loco di personale regionale, servizio di hosting e interpretariato collettivo. Tutto il bando su http://www.agricoltura.regione.campania.it/fiere/cibus-2021-birra.html

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.