Aria di Giro nel Sannio, partite le manifestazioni con Italia in Rosa

A Guardia Sanframondi il Castello in Rosa

Con la presentazione della futuristica bicicletta ideata e realizzata da Salvatore Tribisonna (classe 1979, ex ciclista professionista guardiese) hanno preso il via le iniziative varate per l’arrivo dell’8^ tappa della 104esima edizione del Giro d’Italia, prevista per il 15 maggio prossimo.

L’esemplare, realizzato tutto in carbonio e in mostra nella casa comunale, sarà impreziosito dalla firma del vincitore della tappa che da Foggia, dopo 173 km di cui una sessantina in terra sannita, giungerà alla Via Parallela della cittadina guardiese che vive, di giorno in giorno, un’attesa sempre più coinvolgente e che in questi giorni ha registrato, tra l’altro, la presenza di registi e tecnici della Rai e la visita di Pino Cutolo, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana per la Campania.

In seguito, il piazzale del castello che fu dei Sanframondo ha ospitato un incontro animato da bambini con palloncini rosa, con il gruppo folk “La Wardia bbella” nei costumi tradizionali guardiesi e con la partecipazione dei rappresentanti dei comuni attraversati dalla gara, nell’ordine: Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita, Telese Terme e Castelvenere, con i loro gonfaloni. Da cornice all’evento l’esposizione di numerosissime bottiglie di vino prodotte dalle aziende sannite.

“Nonostante le difficoltà del momento legate alla pandemia – ha dichiarato Raffaele Di Lonardo, sindaco di Guardia Sanframondi –, non posso sottacere di essere felice ed emozionato. Sono certo che questo singolare augurio offerto dai bambini per l’arrivo di una competizione di respiro internazionale, dopo queste manifestazioni iniziali, avrà una continuità di interventi tesi a esaltare lo sport, la collaborazione fra comuni che ringrazio per il loro intervento e, non ultimo, saprà offrire una vetrina alle diverse peculiarità di una regione ricca di attrattive turistiche e dalle notevoli potenzialità enogastronomiche che, soprattutto nel nostro territorio, insieme ai vini sempre più conosciuti e stimati tanto da meritare il riconoscimento di Città europea del Vino 2019, annoverano oli di qualità e piatti di una cucina antica, dalle tante prelibatezze e al passo con i tempi”.

In serata, in contemporanea nazionale, la partecipazione a “Italia in rosa”, iniziativa promossa dagli organizzatori dell’appuntamento ciclistico a un mese esatto dalla partenza e che ha riguardato l’illuminazione di rosa di uno più monumenti o di punti riconoscibili di tutte le località di tappa. Per Guardia Sanframondi (il Castello medievale e la Fontana del popolo) e per Castelvenere (la Torre), Telese Terme (il Parco termale), Cerreto Sannita (la Fontana dei delfini), Cusano Mutri (la piazza principale) e Pietraroja (la casa comunale).

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali