Vitigno Italia, se ne parla nel 2022, ma c’è l’ Anteprima a Novembre

Il dramma delle fiere e degli eventi, messi in crisi dal Covid non ha fine; è chiaro che purtroppo queste manifestazioni saranno tra le ultime cose a ripartire, forse solo con vaccinazione ultimata per tutti e immunità di gregge conseguita. Per quelle enogastronomiche e basate sulle degustazioni con tantissima gente, sarà forse necessario un tempo ancora più lungo per le fiere di altre tipologie. Ecco il comunicato di Vitigno Italia previsto per in origine per maggio 2021 a Napoli.

La XVI edizione di VitignoItalia, Salone dei Vini e dei Territori Vitivinicoli Italiani, si terrà a Napoli il 22, 23 e 24 maggio 2022. L’organizzazione ha dunque deciso di annullare l’evento già in programma nel maggio 2021.

“Una decisione doverosa – commenta Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia – dato il prosieguo dell’emergenza sanitaria. In un primo momento era stata presa in considerazione l’eventualità di posticipare la manifestazione a ottobre 2021, ma dopo un’analisi attenta dei tanti aspetti che ruotano intorno a un evento importante come VitignoItalia, abbiamo ritenuto opportuno rimandare il tutto al prossimo anno. Ciò che ha pesato maggiormente su questa scelta è senza dubbio il rapporto, spesso pluriennale, che ci lega alle aziende partecipanti, così come ai nostri sponsor. Un rapporto di fidelizzazione che va ben oltre il semplice legame commerciale. Ai produttori siamo soliti offrire dei servizi con uno standard qualitativo elevato, assicurando loro in primis la presenza di un massiccio numero di operatori del settore del territorio e quella di buyer internazionali di peso. Allo stesso modo alle realtà che ci sostengono abbiamo sempre garantito una certa visibilità, anche studiando insieme a loro, per talune specifiche iniziative, delle modalità di partecipazione ad hoc. Tutte garanzie che, evidentemente, in questo momento non è possibile dare”.

Con l’augurio che questo drammatico momento storico possa volgere al termine al più presto, l’organizzazione è già da ora al lavoro per organizzare un VitignoItalia 2022 ancora più ricco di contenuti e novità. Un’edizione all’altezza di quelle passate, che hanno fatto della kermesse una delle fiere enoiche più importanti d’Italia e un punto di riferimento fondamentale nel settore della manifestazioni del Sud.

Sempre nel capoluogo partenopeo, intanto, il 30 novembre 2021 andrà in scena l’Anteprima VitignoItalia. Si tratterà, come di consueto, di una golosa anticipazione di ciò che accadrà nel mese di maggio, resa per l’occasione ancora più ricca.

“Anteprima ha smesso da tempo di essere un semplice spin off di VitignoItalia – conclude Teti – assumendo un ruolo e una dimensione propri. Che a novembre saranno ulteriormente evidenziati con una serie di iniziative e novità sulle quali stiamo già da tempo lavorando. Senza dimenticare che, anticipando le festività natalizie, si tratta di un evento, per coloro che vi prendono parte, dai risvolti commerciali significativi”.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali