Premio Italia a Tavola, ecco i campani in finale tra Cuochi, Pizzaioli, Sala&Hotel. Sosteniamoli.

Gli stellati tra i cuochi guidati da Rosanna Marziale, i pizzaioli i più votati, con la sorpresona casertana Luca Doro, poi tra pasticcieri e Hotel Sal DeRiso e Iaccarino.

Il premio Il Personaggio dell’Anno del Giornale online Italia a Tavola, una delle riviste più prestigiose nel panorama nazionale, arriva alla tredicesima edizione e, dopo due lunghi turni di qualificazione, cui hanno partecipato 36 candidati per ognuna delle 6 categorie ( Cuochi, Pizzaioli, Pasticcieri, Sala&Hotel, Barman, Opinion Leader) si è giunti alla definizione dei 6 finalisti per ogni categoria, con il record di  256.542 voti totali espressi e da oggi alle 18 fino al 15 febbraio sarà possibile esprimere fino a 3 voti per categoria per decretare il vincitore per ogni settore del food. In grande spolvero i campani, vediamo le loro performance, con Caserta che spicca tra cuochi e pizzaioli.

Grande perfromance tra i cuochi, di Rosanna Marziale, seconda alle semifinali con 15965 preferenze per la chef stellata casertana che già vinse il premio qualche anno fa. Terzo Gennaro Esposito di Torre del Saracino Vico Equense con  15688, un altro peso massimo televisivo che potrà vincere la finale.

Monstre le prestazioni dei pizzaioli, la categoria più votata dai consumatori collegati al sito: Se è il romano star tv Gabriele Bonci a guidare la classifica con oltre 17.000 voti, al terzo posto c’è Gino Sorbillo con 16.467 e soprattutto la grande sorpresa, Luca Doro di Macerata Campania, tra Caserta e Santa Maria Capua Vetere, che raggiunge il quinto posto con 16236, e stacca, da novizio del concorso, il biglietto per la finale. Il pizzaiolo dell’alleanza cuochi e pizzaioli Slow Food Campania, che in 2 anni ha scalato le guide di tutta Italia con la sua Pizzeria Doro Gourmet ( dopo Osterie d’Italia e Golosario da quest’anno anche 2 spicchi Gambero Rosso e protagonista del format di La7 #Micapizzaefichi) è la vera sorpresa made in Campania, capace di arrivare prima di Maria Cacialli e Franco Pepe, altri 2 campani molto votati che non hanno però superato il combattutissimo secondo turno.

Tra i pasticcieri arriva secondo al secondo turno Sal DeRiso e c’è da scommetterci che in quel di Minori ci si batterà per la vittoria finale con  tutta la determinazione, e con il popolo della costiera, della pasticceria campana, tra i suoi avversari il Gotha della pasticceria italiana, come Knam e Iginio Massari.

Nel settore Sala e Hotel unica campana è Livia Iaccarino Direttore di Don Alfonso 1890 di Sant’Agata dei Due Golfi, eccellenza che sicuramente ha tutte le carte in regola per superare anche il terzo posto conseguito nelle qualificazioni.

Nessun Campano in finale, invece, nei settori Barman e Opinion Leader.

Ora diamo tutto il sostegno ai nostri conterranei  impegnati, votandoli da oggi alle 18 fino al 15 febbraio su questo link , si possono esprimere fino a tre preferenze per settore. https://www.italiaatavola.net/premio-iat-2020/

Ricordiamo il voto per supportare i campani

Categoria Cuochi: Rosanna Marziale e Gennarino Esposito

Categoria Pizzaioli : Luca Doro e Gino Sorbillo

Categoria Pasticcieri: Sal De Riso

Categoria Sala e Hotel : Livia Iaccarino

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali