Dom. Giu 23rd, 2024

LenticchiaSantoStefano_PhArchivioSlowFood-1Samantha Cristoforetti , astronauta dell’ASI, ha aperto il “Terra Madre Day 2014″  negli scorsi giorni ha celebrato sulla stazione spaziale   “insieme agli amici di Slow Food” i 25 anni dell’ associazione della chiocciola con il Terra Madre Day. “Sono sempre stata appassionata di buon cibo sano e nutriente – dice in un video messaggio Samantha Cristoforetti – e le tematiche dell’alimentazione corretta mi stanno a cuore sia per noi che per l’ambiente. E vorrei veramente sfatare il mito secondo cui l’avanguardia scientifica e tecnologica e il mondo del cibo tradizionale sarebbero lontani e distanti. E per questo – aggiunge – ho voluto portare con me sulla Stazione Spaziale Internazionale dei cibi sani, nutrienti, con il giusto valore nutritivo ma anche importanti per la biodiversita’ della nostra Terra. I legumi in particolare sono un ingrediente da rivalutare per una dieta sana. E quindi anche qui nello spazio potro’ gustare un’ottima zuppa di legumi che tra i suoi ingredienti ha anche diversi Presidi di Slow Food. Il  “Terra Madre Day”  è la giornata che Slow Food dedica al cibo locale e, quest’anno in particolare, ai prodotti che rischiano di scomparire insieme ai saperi, le tecniche, le culture e i territori che li hanno generati. Anche Piano di Sorrento celebrerà gli agricoltori e i frutti della terra domenica 14 dicembre, in occasione del quarto “Mercato della Terra”, inserendosi, così, tra gli 834 eventi ufficiali organizzati nella settimana dedicata alla terra dall’intero pianeta.

La Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri, infatti, insieme al Comune di Piano di Sorrento, in virtù del Protocollo di alleanza stretto per l’istituzione ufficiale del primo Mercato della Terra del Sud Italia, renderà, come ogni seconda domenica del mese, il mercato ortofrutticolo di Piazza della Repubblica il fulcro della valorizzazione del territorio e delle risorse agricole con il motto scelto per l’occasione: “Grazie! Per tutti quelli che vogliono bene alla terra e la coltivano ogni giorno per noi”.

Questo il programma: alle 8.50 Don Pasquale Irolla, guida della basilica di San Michele Arcangelo, darà la benedizione ai produttori e ai presenti, prima dello squillo di tromba che segna convenzionalmente l’inizio delle vendite alle 9.00 in punto. I festeggiamenti continueranno poi alle 11.00 con un brindisi augurale, orario in cui avrà inizio il primo dei due laboratori, totalmente gratuiti, dedicato al “Capocollo di fico cilentano” presentato dalla Comunità del Cibo del Fico Monnato di Prignano Cilento, località dove si opera una particolare lavorazione. A seguire, alle 12.00, avrà luogo invece il laboratorio “Dal chicco… pane e pasta” presentato dalla Comunità dei grani antichi delle colline beneventane, che da alcuni anni sta tentando il recupero di alcune varietà di grano antico e la produzione su piccola scala dei prodotti trasformati. I laboratori si concluderanno con degustazioni e la distribuzione del Lievito madre antico beneventano.

 

Il “Mercato della Terra” si chiuderà alle 13.00 e, dopo il grande riscontro registrato il mese scorso, verrà riproposta la formula del “Pranzo del Mercato”, stavolta presso il Ristorante Lido La Conca di Meta e il Cellaio di Don Gennaro di Vico Equense con prodotti legati ai Presidi Slow Food, all’Arca del Gusto e alla Guida Slow Wine.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.