Confcooperative Campania implementa l’assistenza e costituisce il Centro Servizi Campania

confcooperative-campania12154Servizi altamente specialistici e al passo con le esigenze emergenti nelle cooperative.

Eccola l’offerta del Centro Servizi Campania, la Società di servizi fondata da Confcooperative Campania per rispondere a quei bisogni delle cooperative e dei loro soci che vanno oltre le buste paga e i servizi di patronato e Caf, già offerti sui singoli territori.

Tra i Servizi anche quello dedicato al Settore Agricolo. Ovvero una rete integrata al servizio delle imprese per la gestione del fascicolo aziendale, per pratiche amministrative, richieste contributi, adempimenti normativi, progetti di sviluppo, coperture assicurative agricole e miglioramento aziendale. Scopo comune dei servizi offerti sarà quello di accompagnare la singola cooperativa e i singoli soci verso l’adeguamento dei processi produttivi e di filiera. Il sistema prevede una serie di servizi offerti da Unicaa.

A spiegare il funzionamento della società è Carlo Mitra, commissario Confcooperative Campania e amministratore unico della società:

«La crisi economica ci ha investiti in pieno e sono soprattutto le piccole e medie imprese a pagarne lo scotto. Come Associazione di categoria ci siamo impegnati per rendere le nostre associate più competitive ed efficienti. Così, dopo una fase complessa di ascolto e di progettazione, il Centro Servizi Campania è finalmente realtà. Tra i servizi che abbiamo organizzato ci sono anche quelli per il credito e la finanza. E non poteva essere diversamente visto che è sul credito che si gioca buona parte della partita della tenuta e della crescita della cooperazione del Mezzogiorno. In totale sono già cinque le macroaree di servizi attive: settore credito e finanza, settore assicurativo, settore servizi agricoli, settore progettazione e settore formazione. Ovviamente non escludiamo la strutturazione di ulteriori servizi. Quelli che ho elencati sono già a regime ed i nostri soci possono usufruirne da oggi senza nessun costo aggiuntivo rispetto al contributo associativo. La Società dispone di un portale www.centroservizicampania.it da dove sarà possibile, attraverso un format, inviare la richiesta del servizio formulando anche una domanda specifica. I nostri consulenti risponderanno in tempi brevissimi».

Per le informazioni dettagliate
www.centroservizicampania.it

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.