Dom. Apr 14th, 2024

portici-reggiaSaranno 55 alunni frequentanti il triennio del Liceo Scientifico di Portici “Filippo SILVESTRI” i protagonisti della prossima apertura della Reggia di Portici prevista per i giorni 11 e 12 maggio. L’iniziativa, promossa ed organizzata dall’istituto scolastico di Portici, dalla Fondazione Napoli Novantanove, dal Dipartimento di Agraria e dal Centro Museale “Musei delle Scienze Agrarie” dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, rientra nell’ambito del progetto nazionale “La Scuola adotta un Monumento”, nato nel dicembre 1992 da un’idea della Fondazione guidata da Mirella Barracco.

I giovani ciceroni, opportunamente preparati da alcuni docenti , accompagneranno turisti e visitatori nei vari ambienti del monumento borbonico in un percorso di visita che riguarderà il cortile-piazza della Reggia, gli scaloni monumentali, la Sala Cinese e gli ambienti esterni relativi al bosco superiore ed inferiore.

In via del tutto eccezionale, e solamente per piccoli gruppi di visita,sarà possibile accedere anche al Giardino Segreto della Reggia, all’interno del quale gli studenti del Silvestri, insieme agli operatori del Centro Museale, condurranno i curiosi che avranno la possibilità per la prima volta di visitare una zona ancora poco conosciuta.

Questa apertura evidenzia nei soggetti promotori la comune volontà di contribuire alla piena utilizzazione della residenza borbonica, investita già da anni da un progetto di recupero e rifunzionalizzazione. Alle tradizionali attività scientifiche e didattiche legate al mondo dell’agricoltura, attualmente realizzate dal Dipartimento di Agraria della “Federico II”, si sviluppa, con questa iniziativa, un nuova fruizione culturale, già avviata dal Centro dei Musei di Agraria, suscettibile di ricadute turistiche interessanti anche sotto il profilo dello sviluppo economico della zona, non a caso motore di sviluppo del Miglio d’Oro.

 

INFO e PRENOTAZIONI

MUSA – Centro Musa “Musei delle Scienze Agrarie”

081.2532016 – segreteria@centromusa.it

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.