Si presentano a Napoli i Succhi di Frutta ultrabiologici del progetto Derfram finanziato con il PSR

images-35Mercoledì 20 febbraio alle ore 11,00 presso “Città della Scienza” di Bagnoli, nell’ambito della mostra
“Gnam”, verranno presentati alla stampa i risultati della progettazione “DERFRAM”.
L’Azienda “Giò Sole” di Capua (CE), capofila del progetto, ha messo a punto una produzione di derivati di frutta coltivata con l’impiego di antagonisti naturali. 
I primi succhi di frutta, “oltre il biologico”, con contenuto ridotto di micotossine e residui di fitofarmaci sono diventati una realtà grazie alle ricerche che rientrano nelle attività del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Campania ed attuato da Università e CNR.

Il progetto DERFRAM, partito nel novembre 2010, ha forti contenuti di innovatività e ha la prerogativa di portare sul mercato prodotti di eccellente qualità sensoriale diretti alle fasce di consumo più esposte ai rischi da accumulo dei residui tossici presenti negli alimenti.

Target ideale sono i bambini a cui si rivolge l’incontro in programma mercoledì 20 febbraio presso i locali di Città della Scienza di Napoli.

La presentazione alla stampa avrà inizio alle ore 11,00 con una degustazione comparata riservata a bambini e giornalisti.
Tra i relatori Daniela Nugnes Consigliere delegato per l’Agricoltura della Regione Campania.

IL PROGRAMMA
20 febbraio 2013, ore 11
Napoli – Città della Scienza (ingresso Gnam)
Conferenza stampa di presentazione
“Progetto Derfram”
Sviluppo di derivati di frutta ad elevato grado di sicurezza d’uso
PSR Campania 2007 – 2013 Misura 124

– ore 11.00
Consumer test con gli alunni dell’Istituto “Madonna Assunta” di Bagnoli e giornalisti
– ore 11,30
Conferenza stampa
Interventi:
• Daniela Nugnes, Consigliere del Presidente Caldoro per Assessorato all’Agricoltura Regione Campania
• Mariella Passari, Dirigente Assessorato all’Agricoltura Regione Campania
• Elena Sorrentino, Responsabile Scientifico Progetto Derfram
• Alessandro Pasca di Magliano, Masseria GiòSole
Modera:
Rosaria Castaldo, Corriere del Mezzogiorno

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.