Dom. Giu 23rd, 2024

La Regione Campania, per il tramite dei Settori SIRCA e STAPA CePICA di Napoli, di concerto con L’Associazione Città del Bio ed in collaborazione col Laboratorio Chimico Merceologico della C.C.I.A.A. di Napoli,  organizza la III edizione del premio “BioDiVino in Campania”, riservata ai produttori di vino biologico della Campania.

La realizzazione della III edizione di “BioDiVino in Campania” è stata possibile grazie ad un finanziamento del MiPAAF che , nell’ambito delle Misure 3.1 e 3.2 del PROGRAMMA DI AZIONE NAZIONALE PER L’AGRICOLTURA BIOLOGICA E I PRODOTTI BIOLOGICI ha finanziato un progetto alla Regione Campania per la realizzazione di questa ed altre attività promozionali per l’Agricoltura Biologica in Campania. L’importanza del vino biologico è stata anche sottolineata con un’ apposita area espositiva dedicata dal Vinitaly a Verona appena concluso.

Sulla base di intese stabilite con l’associazione Città del Bio,  tutti i produttori di vino biologico campani (in possesso di  Certificazione di conformità in corso di validità) che vorranno partecipare al concorso “BiodiVino 2012” (edizione nazionale) dovranno essere selezionati attraverso il Premio BioBiVino in Campania.

Possono partecipare alla seconda edizione di “BioDiVino in Campania” i vini biologici presentati da produttori di vino, in possesso del “certificato di conformità”, che riportino in etichetta l’assoggettamento al Reg. CE 834/07.

I Vini che saranno selezionati, andranno a costituire la “selezione regionale” dei vini biologici partecipanti al concorso nazionale    “BioDiVino”- Edizione 2012.

La Regione Campania, coprirà anche i costi di iscrizione – di cui all’art 8 primo comma del Regolamento della rassegna nazionale – per un numero massimo di due campioni per azienda e fino ad un massimo di 60 campioni.

Saranno a carico della regione anche i costi relativi alle analisi obbligatorie da consegnare assieme all’ulteriore documentazione da consegnarsi per la partecipazione secondo quanto previsto di cui all’art. 8 del Regolamento della rassegna nazionale.

Il punteggio minimo da conseguire al fine di essere selezionati è pari a 80 .

E’ prevista un “premio” per le aziende i cui vini che avranno ottenuto il punteggio più alto nelle categorie che risulteranno attivate in relazione al numero dei campioni partecipanti.

Ai premi previsti per le aziende ne saranno aggiunti altrettanti per gli enologi che hanno curato la realizzazione dei vini vincitori.

La premiazione avverrà nel contesto di un evento pubblico che sarà organizzato dalla Regione Campania nell’ambito della manifestazione Vitigno Italia (Napoli – Castel dell’Ovo dal 22 al 24 maggio) e a cui si darà evidenza e risalto con comunicazioni alla stampa specializzata.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.