“Vigne e Territori”: conoscere suoli e territori campani

Matteo Gatti, Luigi Moio, Duilio Porro e Fabio Terribile sono i 4 esperti che il giorno 16 Giugno a Manocalzati (Avellino), dalle 9,00 in poi, presso l’Hotel Bel Sito, condurranno la giornata di approfondimento e formazione “Vigne e Territori” ideata e promossa dalla sezione Campania di Assoenologi, l’Associazione che riunisce Enologi ed Enotecnici Italiani in collaborazione con Bayer CropScience, Consorzio Di Pietro e Consorzio Simonetti.

Oggetto dell’incontro saranno gli aspetti tecnico-specialistici volti ad un miglioramento della conoscenza delle caratteristiche dei suoli e dei territori campani al fine di migliorare e caratterizzare la qualità dei vini in vigna.

La giornata dedicata alla viticoltura nasce dall’esigenza, più volte dichiarata degli associati e dei produttori, di approfondire alcune delle tematiche legate alla composizione e alla diversità dei suoli e dei territori campani nonché le possibilità di miglioramento della qualità dei vini in vigna in un modo scientifico attraverso interventi sulla chioma e modalità di nutrizione fogliare come strumenti efficace per equilibrare il metabolismo della pianta ed ottenere una frutta di qualità superiore, condizione necessaria per produrre vini di qualità superiore.

Le relazioni e gli esperti presenti:

Luigi Moio, professore ordinario di Enologia al Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, aprirà i lavori, mentre Fabio Terribile, professore ordinario di pedologia presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, nonché presidente del Sipe, società italiana di pedologia, nella prima parte della giornata, interverrà sulle “Potenzialità inespresse e le diversità dei suoli e dei territori campani”.

La ripresa pomeridiana è affidata al dott. Duilio Porro, ricercatore presso la Fondazione Edmund Mach San Michele all’ Adige Unità sperimentazione agraria e agricoltura sostenibile che si occuperà dell’”Analisi fogliare quale strumento di viticoltura avanzata”. Concluderà la giornata il dott. Matteo Gatti, ricercatore presso l’Istituto di frutti – viticoltura dell’Università degli studi del Sacro Cuore di Piacenza con la relazione: “La potatura verde del vigneto quale strumento di tecnica colturale”.

Il programma:

  • Saluti del Presidente dell’Associzione Assoenologi Campania, Roberto Di Meo e degli Sponsor (9.30);
  • Luigi Moio: Introduzione ai lavori (10.30);
  • Fabio Terribile: “Potenzialità inespresse e le diversità dei suoli e dei territori campani”(11.00);
  • Porro Duilio: ” Analisi fogliare quale strumento di viticoltura avanzata” (14.30);
  • Matteo Gatti: “La potatura verde del vigneto quale strumento di tecnica colturale”(16.00).

I lavori si svolgeranno a Monocalzati (AV) presso il Bel sito  (AV) Strada Statale 7/bis (uscita Avellino est girare a destra e dopo 500 metri hotel).

L’orario di inizio dei lavori e’ fissato alle ore 9:00. L’incontro termina alle 18:00. E’ previsto un intervallo dalle 13:00 alle 14:30.

La partecipazione al convegno è gratuita. L’accredito (obbligatorio per la partecipazione al convegno) avverrà solo attraverso mail al seguente indirizzo di posta elettronica: gerardovernazzaro@hotmail.com entro e non oltre il giorno 14 giugno.
Sarà inoltre possibile pranzare al prezzo di 20 Euro specificandolo al momento dell’accredito.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.