Ven. Lug 19th, 2024

È tempo di godersi questo inizio di autunno e non c’è modo migliore per farlo che immergersi nella natura e nei suoi frutti. Il tema green è da sempre l’indiscusso protagonista di Flora et Decora che torna dal 13 al 15 ottobre 2023 rinnovata in molti aspetti. Il secondo appuntamento della sedicesima edizione sarà infatti completamente immerso nel verde e unirà, come da tradizione, piante rigogliose, artigianato di qualità ed enogastronomia di eccellenza. La manifestazione, ancora più “Your green life in the city”, si svolgerà nei giardini di CityLife da venerdì 13 a domenica 15 ottobre 2023 con accesso libero dalle 10.00 alle 20.00 nei primi due giorni, fino alle 19.00 domenica.

Tra tradizioni e novità. Son molte le anime che da sempre convivono con Flora et Decora e che da dieci anni e sedici edizioni le permettono di imporsi sul territorio come un’esperienza unica e multisensoriale, da fare immersi nella natura e nel centro di Milano. Tra le novità maggiori di questa edizione c’è sicuramente il nuovo spazio espositivo, che sarà all’interno del grande prato di 6.000 mq di CityLife, che ospita l’installazione artistica Coloris vicino a via Demetrio Stratos e dove sarà possibile scoprire piante rare e artigianato ricercato, insieme alle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia.

NDR : Ci ha colpiti la presenza di uno strumento che può essere  utile nelle cucine, il Bokashi Compost,  un sistema innovativo, adatto alla vita urbana, che consente di trasformare gli scarti organici della cucina in un fertilizzante ricco di nutrienti per le piante, in modo facile e sostenibile. Ma il Bokashi Compost non è solo un modo per ridurre i rifiuti organici che finiscono in discarica trasformandoli in risorse: ha anche un impatto significativo sull’ambiente aiutando a prevenire la produzione di metano, un gas a effetto serra particolarmente potente.

Presso Bokashi Compost Italia, si impegnano  a promuovere soluzioni sostenibili e innovative per proteggere l’ambiente e migliorare la qualità della vita. Viale la pena  che questo sistema possa essere adottato nelle cucine di sempre più persone e aziende.

Anche in questa edizione arriveranno a Citylife espositori provenienti dalla Lombardia ma anche da altre regioni d’Italia, suddivisi in più sezioni: FLORA, dedicata al florovivaismo e DECORA, con la sua ampia selezione di artigiani. Oltre a queste ritorna anche la sezione RISTORA, che si è affermata in questi ultimi anni, dedicata all’enogastronomia d’eccellenza.

In questa location esclusiva ci sarà spazio anche per l’area DEGUSTAZIONI, in particolare nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 ottobre i visitatori potranno degustare anche alcuni dei prodotti enogastronomici presenti in fiera. Tra questi una nuova collaborazione di quest’anno è quella con “Tenute Nicosia”, simbolo da cinque generazioni della rinascita del vino siciliano. Tra le novità enogastronomiche anche un punto ristoro, aperto per tutta la durata dell’evento, dove si potrà fare una gustosa pausa all’insegna del riciclo e contro lo spreco di cibo. Tra gli eventi tornano anche le visite guidate di Citylife, sabato 14 e domenica 15, a cura di Artema e le visite gratuite agli Orti Fioriti di CityLife venerdì 13 e sabato 14 ottobre. Sul sito floraetdecora.it ulteriori informazioni e tutti gli appuntamenti.

page1image3760496 page1image3760288

Garden School, gli eventi. Anche per questa edizione 2023 di Flora et Decora gli appassionati di florovivaismo potranno prendere parte alla Garden School, ideata da Lamberto Rubini, organizzatore di Flora et Decora e curata dal giornalista Gaetano Zoccali, con dieci lezioni aperte al pubblico sui temi d’attualità della cultura del verde, del giardinaggio e della natura tenute dai massimi esperti di settore. Da segnalare la presenza di Massimo Vacchetta fondatore del Centro di Recupero Ricci La Ninna di Novello (Cn), autore dei due bestseller 25 grammi di felicità e Cuore di riccio (Sperling & Kupfer). Il famoso veterinario terrà un seminario domenica alle 17.00 all’interno dell’area eventi.

Le lezioni gratuite della Garden School hanno una durata di 45 minuti ciascuna, con spazio per le domande da parte del pubblico, per prenotare il proprio posto consultare il sito floraetdecora.it.

Di seguito tutti gli appuntamenti:

Venerdì 13 ottobre 2023
-Ore 16.30 Nel Giardino Fiorito dei Calvino. A cura di Andrea Kerbaker de La Kasa dei Libri.

Sabato 14 ottobre 2023
-Ore 11.00 Mini-ciclamini e viole strabilianti. Impariamo a comporre e curare le cassette fiorite per il

davanzale invernale, con gli esperti del vivaio Floriade.

-Ore 12.00 Le piante dell’aria. I segreti per coltivare le tillandsie, piccole bromeliacee in grado di crescere senza terra, sia sui balconi sia in casa, con i vivaisti di Michieli Floricoltura.

-Ore 15.00 Comporre con i bulbi. Non solo tulipani, giacinti e narcisi: sono molte le specie da piantare in autunno per le fioriture primaverili e sveleremo tutti i segreti per coltivarle in vaso. A cura di Rosanna Nicoletti de Il Giardino di Famiglia.

-Ore 16.00 Le più belle combinazioni di perenni, con le graminacee e le fioriture d’autunno per creare un balcone in stile contemporaneo in città. Con Daniele Terzano del vivaio Fenix.

-Ore 17.00 Quando e come potare i cespugli del giardino e del terrazzo? Gli esperti di Fondazione Minoprio spiegheranno come prendersi cura di rose e piccoli arbusti ornamentali. Con il docente di giardinaggio Francesco Giorgi.

Domenica 15 ottobre 2023

-Ore 11.00 Prepariamo le piante grasse per l’autunno e per l’inverno. Quali varietà vanno messe a riposo? E quali cactus, invece, possono sopravvivere bene in casa? Lo spiega Cipriano De Vito del vivaio Desert Style.

-Ore 12.00 Compost Bokashi: il fertilizzante che viene dalla cucina. Illustreremo la rivoluzionaria tecnica giapponese fai-da-te e inodore per creare in casa il concime partendo dai resti dell’umido, con i trucchi di Sara Carusi di Bokashi Compost Italia.

-Ore 15.00 Galline da terrazzo e galli baritoni: un’occasione unica per conoscere i polli ornamentali e imparare tutto sulle razze più docili, ideali come pet per grandi balconi e piccoli giardini. Con gli esperti Ugo Cavagnini ed Elio Donadoni di ALA. Associazione Lombarda Allevatori Razze Avicole.

-Ore 16.00 Quando si dice… un tappeto di fiori. Tutto sulle migliori piante coprisuolo da coltivare in terrazza e nei giardini per riempire di verde ogni angolo. Con Simone Nigra e Andrea De Paoli del vivaio Gardenesque.

-Ore 17.00 Cuore di riccio. Conosciamo questi piccoli mammiferi che popolano la città e aiutiamoli nei nostri giardini, con i consigli del veterinario Massimo Vacchetta, fondatore del centro di recupero ricci La Ninna.

Sociale. Flora et Decora conferma anche per la sua sedicesima edizione l’interesse per i temi artigianali, ambientali e sociali. Proprio la responsabilità sociale ha reso possibile la collaborazione con l’Associazione «Amici della Nave», impegnata da anni in attività di recupero e inclusione rivolte a

detenuti ed ex detenuti con problemi di dipendenza. I volontari dell’associazione, di concerto con l’équipe della ASST Santi Paolo e Carlo che gestisce il reparto “La Nave” del carcere di San Vittore e con i Ser.D che consentono di proseguire sul territorio i percorsi trattamentali avviati in carcere, si impegnano a trasformare la detenzione in un percorso di recupero personale e reinserimento sociale. Flora et Decora, che sostiene economicamente l’Associazione Amici della Nave, darà spazio a questi ragazzi coinvolgendoli nei servizi di supporto all’evento, dimostrando che una vita all’interno della legalità è possibile per tutti.

Obiettivi. “11 anni di Flora et Decora e 16 edizioni ci hanno permesso di costruire con la città e le istituzioni un rapporto di reciproca stima e fiducia – afferma Lamberto Rubini ideatore e amministratore unico di Flora et Decora. Questo ci ha consentito nel tempo di aumentare il livello di qualità degli espositori e di aggiungere, all’attività meramente commerciale, dei servizi per il nostro pubblico più inerenti alla conoscenza del verde e ai cicli della natura, di avere un artigianato sempre più esclusivo e creativo quindi meno standardizzato, di riuscire ad avvicinare il pubblico al nostro patrimonio enogastronomico. Ultimo interesse di Flora et Decora è quello della cultura legata al mondo green, dedicando la nostra attenzione e i nostri eventi a scrittori e giornalisti che, nel tempo, hanno scritto e affrontato temi legati al verde e all’ambiente. Importante per noi – conclude Rubini – è sempre un’ottica di vicinanza con la città e con un pubblico non più solo meneghino, ma anche proveniente da altre città d’Italia”.

Confermata anche la collaborazione con AMSA (Gruppo A2A), da dieci anni partner strategico dell’evento. Per maggiori informazioni e aggiornamenti è a disposizione il sito ufficiale floraetdecora.it.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.