Gio. Mag 30th, 2024

Torna anche quest’anno a Campoli del Monte Taburno la ‘Sagra del Fagiolo del Taburno’ in programma sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre. Quest’anno la kermesse, organizzata dalla Pro Loco ‘Monte Taburno’, taglia la 28° edizione; quindi una sagra che, da quasi 30 anni, ripropone le prelibatezze della zona del Taburno tra ottima cucina, grandi tradizioni ed eccellenze a Km 0 e ottimi vini. Una ‘Bio-Sagra’, per meglio dire una ‘sagra modello’ di consumo più sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico.

Saranno due giorni ricchi di gusti, sapori locali e prodotti genuini, ma anche momenti per scoprire il territorio, il meraviglioso centro storico e le sue bontà.

La manifestazione si terrà nella centralissima Piazza La Marmora, dove ci saranno stand (aperti a pranzo la domenica) con un ricco e gustoso menù: pasta e fagioli campolese, fagioli a “modo nostro” con carne di salsiccia sbriciolata e pomodori, fagioli e trippa, l’angolo della braceria e poi c’è il gran ritorno della Montanara con crema di fagioli, origano di montagna ed olio extra-vergine d’oliva di Campoli diventato Igp Campania. Altro baluardo dell’evento è lo stand dei dolci, dove, come ogni anno, saranno presentate innovative e gustose bontà, sia tradizionali che rivisitate, con il Fagiolo del Taburno pronto a sorprendere i buongustai in una veste “insolita”. Nel corso della due giorni si potrà scoprire anche il territorio e le sue ricchezze paesaggistiche. Nel bel mezzo della vendemmia, sarà possibile visitare le cantine, i vigneti e le campagne campolesi. Naturalmente ad allietare la due giorni di festa ci sarà anche tanta musica. Nei prossimi giorni sarà ufficializzato il programma della ‘Sagra del Fagiolo del Taburno’ targata Pro Loco ‘Monte Taburno’ che invita i tanti buongustai a raggiungere Campoli del M.T. il 30 settembre e il 1 ottobre per degustare le tante prelibatezze. Per restare sempre aggiornati sulla due giorni della Sagra si possono seguire i canali social della Pro Loco oppure visitare il proprio sito online.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.