Dom. Feb 25th, 2024

Visite guidate gratuite in torri, castelli e palazzi storici, e concerti esclusivi con giovani protagonisti del panorama musicale italiano.. Dopo il successo dei primi quattro eventi organizzati durante le scorse festività natalizie, torna “In dimora“, il ciclo di aperture straordinarie di dimore storiche in Campania, visite accompagnate dalla musica di artisti come Flo, Gabriele Esposito, Roberto Colella, Comoverão e Gnut.

 

Dal 31 marzo al 21 aprile, Palazzo Tommaselli ad Alvignano (Caserta), il Castello di Gesualdo (Avellino), Palazzo Nucci a Cicciano (Napoli), Palazzo Cocozza di Montanare a Piedimonte di Casolla (Caserta) e Torre Volpe a Melito di Prignano Cilento (Salerno) ospiteranno cinque appuntamenti del progetto di valorizzazione e promozione dei beni culturali regionali, programmato e finanziato dalla Regione Campania (POC 2014-2020), prodotto e promosso dalla Scabec.

 

Un’occasione unica per scoprire i tesori campani noti e meno noti custoditi nelle antiche dimore, beni di rilevante interesse storico-artistico e per questo tutelati dallo Stato, accompagnati dai proprietari che potranno raccontarne la storia e il patrimonio culturale preservato al loro interno, in un percorso che prevede degustazioni e performance musicali.

 

Si parte venerdì 31 marzo da Palazzo Tommaselli, ad Alvignano (Caserta), un rilevante esempio di architettura rurale tradizionale, oltre che una testimonianza della storia e della cultura materiale della comunità locale. Ospite d’eccezione sarà la cantautrice Flo in duo.

 

Giovedì 13 aprile la rassegna fa tappa nel Castello di Gesualdo, in provincia di Avellino. È la “Historia Langobardorum” di Paolo Diacono a legare il destino della rocca prima alla difesa poi alla divisione del Ducato di Benevento, avvenuta nella seconda metà del IX secolo. Allieterà la visita una esibizione musicale di Gabriele Esposito.

 

Il palazzo e i giardini di proprietà della famiglia de Nuccio nacquero per la produzione di prodotti agricoli per le esigenze dei proprietari; il giardino divenne poi “Il Giardinello delle delizie”, luogo di incontri affettivi familiari che si estendeva per più di quattro ettari. Palazzo Nucci, a Cicciano (Napoli), ospiterà l’appuntamento di venerdì 14 aprile, con la musica di Roberto Colella, frontman della band La Maschera.

 

Giovedì 20 aprile, i Comoverão (Simona Boo & Diego Imparato) terranno un concerto al termine della visita guidata a Palazzo Cocozza di Montanara, a Piedimonte di Casolla (Caserta). Risalente al XV secolo, il palazzo apparteneva in origine alla famiglia dei conti della Ratta di Caserta che, per ragioni difensive, lo trasformò in Casa di Guardia, avamposto per Casertavecchia.

 

L’ultimo appuntamento di questo secondo ciclo di visite di “In dimora” si terrà venerdì 21 aprile a Torre Volpe, a Melito di Prignano (Salerno), uno dei pochi esempi di costruzioni difensive sopravvissute quasi integre alle ingiurie del tempo, risalente circa all’XI secolo. Gnut, in duo, sarà l’ospite musicale dell’evento.

 

Pantaleone Annunziata, Amministratore unico della Scabec: «Visto il successo delle visite programmate a cavallo tra il 2022 e il 2023, e che hanno interessato Palazzo d’Angelo a Maddaloni, Palazzo Riario Sforza a Napoli, Villa Wenner a Pellezzano e Palazzo Mondo a Capodrise con la musica di Raiz, Flo, Francesco Di Bella e Dario Sansone, torna “In dimora” con un nuovo ciclo di appuntamenti in tutta la regione. Ancora una volta offriamo al pubblico un percorso esperienziale unico nel suo genere, arricchito dalla musica di artisti campani di talento e soprattutto dalle conoscenze dei proprietari e orgogliosi custodi delle dimore storiche che coglieranno l’occasione per valorizzarle tramandandone il valore storico e culturale all’intera comunità. L’apertura straordinaria di questi luoghi consente di avvicinare il pubblico a quella parte di patrimonio culturale, storico e architettonico campano meno noto e accessibile ma altrettanto importante e significativo».

 

Per tutte le location sono previsti tre turni di visita, con 30 partecipanti ciascuno, con inizio alle ore 17.00, 18.00e 19.00.

 

La partecipazione è gratuita su prenotazione dal sito www.scabec.it, a partire dalle ore 16.00 di venerdì 24 marzo.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.