A Pompei per mangiare e oziare come gli antichi

Mangiare viaggiando nel tempo, nella magia di una serata estiva all’insegna dell’ozio, celebrato, come avveniva ai tempi degli antichi romani, tra culti magici alle divinità lunari, poesie e cene luculliane nelle antiche ville e giardini della costa campana: è “Pompei, le notti delle candele nei giardini dell’Ozio romano”, l’evento culturale e gastronomico promosso dall’associazione Itinerari Storici ed Enigmi alchemici per le vie di Napoli  con il  Museo del Sottosuolo di Napoli che si terrà domenica  8 luglio presso il “Caupona” di Pompei.

La “caupona”, termine latino che indica l’osteria, era diffusissima nell’antica Pompei dove ne esistevano circa 89, luoghi di celebrazione del culto del cibo, della convivialità e dell’ozio, che nell’accezione romana indicava l’impiego del tempo nelle attività che davano piacere all’anima gratificandola.

Con le suggestive atmosfere il pubblico rivive così le notti dell’ozio romano, fra musica, cibo e magia ritrovando per una notte i costumi degli antenati greci e romani nella piacevole pratica “dell’ozio nelle notti d’estate”.

I culti magici durante queste notti estive venivano celebrati alla luna e alle sue divinità femminili. In questo evento sono protagoniste  due grandi divinità lunari Iside signora e madre di luce e Selene dea della luna. Tre sacerdotesse la nobildonna Ipate, la Dea Pische e  la sacerdotessa Cassia Livilla insceneranno un rituale a Iside e alla Luna per compiere una magia far tornare umano l’avvocato romano  Lucio, il quale a causa di  un uso distorto della magia è stato trasformato in asino.

A tutti i partecipanti verrà dato “il lasciapassare dell’Ozio” indispensabile per diventare un vero esperto “nell’arte dell’Otium” e per compiere un viaggio immersivo nell’antica Pompei; gli ospiti saranno invitati a mangiare in piatti in terracotta, versare vino con le anfore e bere nei calici, vestirsi con gli abiti dell’epoca immersi fra tavoli in legno massello dallo stile spartano delle vecchie cauponae e i giardini del Caupona ed assistere ad un o spettacolo unico.

Tra racconti, degustazioni, poesie e candele l’ozio sarà ospite d’eccezione in una location unica nel suo genere.

Sono previsti due turni il primo alle ore 20.00 e il secondo alle 22.00

 

 

Uscita Autostrada Pompei Ovest girare a sinistra 200 mt girare a destra  su VIALE ALBERATO “LUCULLUS”

Contributo Serata 25 euro a persona. Prenotazione obbligatoria al 331 491 9492 o al 320 6875887 o al 388 142 6319

Visti i pochi posti disponibili è possibile acquistare i biglietti in prevendita  chiamando i numeri indicati

MENU DEGUSTAZIONE PER 8 LUGLIO

RICETTE DELL’ANTICA POMPEI DA FONTI QUALI MARCO GAVIO APICIO E  COLUMELLA, servita con Finger food ad ogni tavolo come in un banchetto Luculliano:

CHEF ERRICO RUGGIERO e GIOVANNI ELEFANTE

 

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.