L’anguria grande protettore del cuore e della pressione

Unknown-5C’è un nuovo superfrutto in città. E ce l’abbiamo sulle tavole tutte le stagioni estive, ma che dopo aver appreso il contenuto di uno studio, cercheremo di procacciarcela anche nelle stagioni più fredde. Si tratta dell’anguria, che secondo alcuni scienziati ha notevoli capacità di ridurre la pressione sanguigna e prevenire attacchi di cuore. Gli studiosi hanno scoperto che il prodotto della terra in questione può significativamente ridurre la pressione sanguigna per le persone in sovrappeso, anche quando sono esposte al freddo. Vi è, infatti, un aumento nel numero di persone che muoiono di attacchi di cuore in condizioni di freddo, perché lo stress causa un aumento della pressione sanguigna.Ciò costringe il cuore a lavorare di più per pompare sangue nell’aorta, con la conseguenza che per le persone obese s’innalza il livello di rischio di infarto e ictus in condizioni di freddo.Lo studio, pubblicato sull’autorevole rivista specializzata “American Journal of Hypertension”, ha rivelato che mangiando anguria o assumendo l’estratto di anguria può avere significativi effetti positivi per la salute del cuore e può ridurre il rischio di problemi cardiaci in condizioni di freddo.Gli scienziati hanno esaminato 13 uomini di mezza età obesi e donne che hanno sofferto di pressione alta su un periodo di 12 settimane.Le mani dei soggetti analizzati sono state immersi in acqua fredda per simulare condizioni di tempo freddo, mentre gli scienziati hanno misurato la loro pressione sanguigna. Ogni giorno, la metà dei partecipanti ha assunto estratti di anguria che consiste di quattro grammi di aminoacido L-citrullina e due grammi di L-arginina. All’altra metà dei partecipanti allo studio è stato dato un placebo, e dopo sei settimane i due gruppi hanno commutato ruoli.

I risultati hanno rilevato che mangiare anguria abbassa la pressione sanguigna e riduce lo stress cardiaco, anche in condizioni di freddo.Il professor Arturo Figueroa, della Florida State University, ha detto inequivocabilmente: “dopo aver consumato l’estratto di anguria è diminuita la pressione sull’aorta e sul cuore. Il che significa meno sovraccarico per il cuore, tanto che l’organo riesce a lavorare facilmente durante una situazione stressante come l’esposizione al freddo”.

Sono decine di migliaia, gli italiani che subiscono un attacco di cuore ogni anno e un terzo delle vittime muore. Mentre un terzo circa degli adulti in Italia, secondo le più recenti statistiche, soffre di pressione alta. ( raccolta di studi promossa da Giovanni d’Agata dello sportello dei diritti di Lecce)

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.