“Merluzzo, a chi?” Si festeggia con stoccafisso e baccalà a Meta di Sorrento

Se le “Giornate Gastronomiche Sorrentine” prendono il via il 1 di dicembre, Tiziana Mastellone, proprietaria del ristorante “Le Grillerie del Casale”, di Meta di Sorrento, ha pensato di anticipare gli appuntamenti dei ristoranti, che quest’anno vedono come protagonisti, oltre la Campania, il Veneto e la Norvegia. Con il titolo “Merluzzo, a chi? Si festeggia con stoccafisso e baccalà”, venerdì 21 novembre, ore 20,15, tutti gli appassionati di queste specialità potranno trascorrere una serata gourmet dove i prodotti campani si uniranno a questo pesce, i calici si riempiranno dei vini di “Grotta del Sole” della famiglia Martusciello, il limoncello sarà quello di Villa Massa e l’acqua, la Platinum di Ferrarelle. Mico Ercolano, lo chef della casa, preparerà un menu degustazione che andrà dalla variazione del baccalà, ai fritti. Da primi, allo stoccafisso alla Mico. Vecchie ricette, nuove elaborazioni.

Le contaminazione tra Novegia e Italia hanno radici antiche. Quando i nostri marinai, guidati da Pietro Querini (1432) naufragarono sull’ isola di Rost nelle Lofoten. Da allora iniziò anche il trafficò di stoccafisso e baccalà. Oggi, nel napoletano, l’azienda leader del settore della trasfomarzione e commercializzazione è la Scanfish di Ciro Fortunio di Somma Vesuviano. Per prenotazioni “La Grillerie del Casale” tel. 081 878 77 22 . Prezzo tutto compreso, 30 euro. Sabato 22 oltre il menù alla carte, per chi volesse, si ripete il menù “Merluzzo, a chi? Si festeggia con stoccafisso e baccalà”.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali