Agrosud 2009, Fiera dell’Agricoltura e Salone dell’Industria Lattiero-Casearia

La 2° edizione di Agrosud, Fiera dell’Agricoltura e Salone dell’Industria Lattiero-Casearia, che aprirà i battenti a Napoli alla Mostra d’Oltremare dal 20 al 22 febbraio 2009 si avvicina. E fervono i preparativi. “Si conferma la formula vincente, puntata sulla multisettorialità delle filiere rappresentate – sottolinea Salvatore Bonavita, patron della Mar. Sa. e organizzatore dell’evento. AgroSud 2009 si conferma un evento destinato ad un pubblico di professionisti accreditati che avranno modo di incontrare negli oltre 20.000 mq di spazio espositivo aziende, enti, istituti di ricerca che offrono soluzioni innovative per il mondo agro zootecnico e per l’Industria Lattiero-Casearia. Agrosud nell’edizione 2007 aveva registrato 30.556 visitatori, 242 aziende espositrici su 12.000 metri quadrati espositivi interni e 10.000 mq espositivi esterni.

“Accanto ai grandi nomi che hanno già riconfermato la propria presenza – sottolineano alla Mar. Sa. – decine di imprese sono tornate a scegliere AgroSud quale veicolo migliore per proporsi al mercato, a testimonianza della validità del progetto strategico che mira a fare dell’appuntamento partenopeo il punto di riferimento dell’agrozootecnia per gli operatori del centro sud Italia. Aspetto dominante e soprattutto caratteristica esclusiva di AgroSud 2009 sarà la multisettorialità con la rappresentazione nella loro totalità di quattro filiere produttive “Zootecnica-Casearia, Olivicola-Olearia, Ortofrutticola e Floricola“. Filiere produttive strettamente collegate in quanto tutte facenti parte di quel mondo agricolo di cui AgroSud vuole essere fedele rappresentazione.
Notevole sarà anche l’aspetto tecnico-culturale della fiera con l’organizzazione di dibattiti, convegni e tavole rotonde sui temi che maggiormente attraggono ed interessano gli operatori del settore: dalla genetica bufalina, alle agroenergie fino ai nuovi processi per la sanificazione dei caseifici.
Numerose le novità presenti riguardanti, in particolare, i comparti dell’olivicoltura e della zootecnia, il primo avrà un “Workshop sull’innovazione tecnologica in frantoio”, ovvero un approfondimento sulle principali problematiche tecnologiche e sull’impatto delle tecnologie di estrazione sui profili qualitativi degli oli vergini di oliva.

La zootecnia avrà come momento cardine l’International Bufalo Show un evento di rilevanza internazionale nel corso del quale saranno premiati i migliori esemplari bufalini, il focus approfondirà le caratteristiche peculiari della bufala mediterranea quale unica razza animale di interesse zootecnico che può vantare tale grado di purezza in quanto, nei secoli, la sua evoluzione è avvenuta senza interferenze di altri genotipi.

AgroSud 2009 si conferma, grazie all’esperienza acquisita, una manifestazione in grado di offrire le medesime opportunità, servizi e vantaggi dei maggiori eventi nazionali ed internazionali, con la prerogativa di svolgersi nel cuore del Mezzogiorno e di rappresentare il maggiore riferimento di settore per un enorme bacino d’utenza.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali