SponzAcqua a Caposele

Penultimo giorno di immersione nello Sponz acQuà!, ottava edizione limitata dello Sponz Fest, il festival ideato e diretto da Vinicio Capossela, fino al 30 agosto a Calitri, nei comuni limitrofi dell’Alta Irpinia, della Valle del Sele e verso il mare, dalle sorgenti dell’Ofanto fino alla foce del Sele.

Sabato 29 agosto a Caposele l’appuntamento in mattinata è con le visite guidata alle sorgenti del Sele, dalle 9.30 alle 12.

Nel pomeriggio dalle 15 è la volta di Into The Wild, percorso nel Parco Fluviale accompagnato dalla musica di Victor Herrero, Giovannangelo De Gennaro, Agostino Cortese e i Cupa Cupa da Tricarico e da letture e declamazioni con il gruppo teatrale La Forgia, a cura di Donato Merola, tratte da La stele del Dio Silvano e Il deserto e dopo. Alle fonti dell’acquedotto di Giuseppe Ungaretti. Si prosegue al tramonto alle sorgenti del Sele con la musica antica in forma di laudi Sorella Acqua di Patrizia Bovi e Giovannangelo De Gennaro.

Alle ore 20 ci si sposta in Piazza Sanità per l’incontro di presentazione del progetto ciclovia acquedotto pugliese Da un capo all’altro. Un ritorno alle origini – afferma Simeone di Cagno Abbrescia, presidente di Aqp – dalla forte valenza simbolica; un’occasione in cui si avverte tutta la sacralità dei luoghi e il senso dell’immane opera realizzata per imbrigliare le acque del Sele e convogliarle, con un progetto faraonico, in tutta la Puglia, inaugurando una grande stagione di sviluppo e benessere per l’intera popolazione.

A seguire, l’incontro in collegamento video L’acqua bene comune con il giurista e docente di fama internazionale Ugo Mattei, da anni in prima fila nella difesa dell’acqua pubblica.

Infine si va “Alle fonti del folk”, una serata dedicata alla musica popolare con Tonuccio Bi-Folk e voci antiche di CaposeleCantori del Capo dal Salento, Agostino Cortese e i Cupa Cupa da Tricarico in Lucania,l’organetto battente dal Cilento e Guarramon dalle terre della cupa e altri ospiti. Folklore con furore da Caposele al Capo di Leuca.

Lo Sponz Fest 2020 – Sponz acQuà è un evento programmato e finanziato dalla Regione Campania, promosso da Scabec – Società Campana Beni Culturali ed è prodotto dall’associazione Sponziamoci, La Cupa e International Music and Arts (IMARTS).

Un’edizione limitata (ogni evento e incontro potrà ospitare un massimo di 200 persone) organizzata nel pieno rispetto delle norme di prevenzione al contagio e in apposite aree progettate per la capienza utile a garantire il corretto distanziamento sociale, che però si espande oltre i confini geografici che racchiudono il festival grazie alle possibilità della rete: sarà infatti possibile sponzarsi a distanza grazie allo streaming di alcuni eventi sulla piattaforma messa a disposizione da Scabec – Società Campana Beni Culturali. Grazie al contributo di Scabec sarà anche prodotto un docu-film sull’esperienza Sponz acQuà 2020.

Tutto il programma del festival, in costante aggiornamento: https://www.sponzfest.it/2020/programma/

PROGRAMMA 29 AGOSTO

Caposele

dalle ore 9.30 alle ore 12.00

Visita guidata alle sorgenti del Sele

dalle ore 15.00 alle ore 18.00 Parco Fluviale

“INTO THE WILD”

Percorso con musica e declamazioni nel parco fluviale.

Interventi musicali di Victor Herrero, Giovannangelo De Gennaro, Agostino Cortese e i cupa cupa da Tricarico

Letture e declamazioni con gruppo teatrale La Forgia. Testi tratti da “La stele del Dio Silvano” e “Il deserto e dopo. Alle fonti dell’acquedotto” di  Giuseppe Ungaretti. A cura di Donato Merola.

ore 19.00 Sorgenti del Sele

Patrizia Bovi  e  Giovannangelo De Gennaro – “Sorella acqua”

ore 20.00 Piazza Sanità
“Da un capo all’altro” presentazione del progetto ciclovia acquedotto pugliese
a seguire
Ugo Mattei, in collegamento video – “L’acqua bene comune”

ore 21.00 Piazza Sanità

“ALLE FONTI DEL FOLK”

Folklore con furore da Caposele al Capo di Leuca.

Tonuccio Bi-Folk e voci antiche di CaposeleCantori del Capo (Salento), Agostino Cortese e i cupa cupa da Tricarico (Lucania), Organetto battente (Cilento), Guarramon (terre della cupa) e altri ospiti.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali