Grande Ceramica e Polpette di S.Rocco alla IV° ed. di ” Terre, Acqua e Fuoco a Maiano di S.Agnello

Dal 30 Agosto al 2 Settembre 2012, lungo le caratteristiche stradine di Maiano a Sant’Agnello, prenderà vita la VI edizione di “Terre, Acqua e Fuoco“. L’Associazione Borgo Maiano, promotrice della Kermesse, anche quest’anno, intende focalizzare l’attenzione su questo piccolo borgo, sito nel cuore della penisola sorrentina, la cui storia è ricca di usanze, tradizioni ma soprattutto di arti e antichi mestieri. Passo dopo passo, l’obiettivo è quello di riportare allo splendore le piccole realtà artigianali del territorio e insediare in questo luogo, nel quale si possono ammirare ancora le antiche fornaci di laterizi per forni a legna, un centro di artigianato di eccellenza in cui, soprattutto i giovani, possano magari trovare una propria identità lavorativa, lasciandosi affascinare dalla riscoperta degli antichi mestieri.

La manifestazione, originata dall’antica festa in onore di S. Rocco, nel corso di questi sei anni è riuscita nel suo intento, proiettando, davanti allo sguardo entusiasta dei numerosi visitatori, un raro spettacolo di eccellenze nel campo dell’artigianato. In questa occasione, stravolgendo il programma delle passate edizioni, l’intera provincia di Perugia, rappresentata dalle città di Deruta, Gubbio, Gualdo Tadino e Città di Castello, si unirà a Maiano portando con sé i suoi artisti che metteranno in luce la loro maestria non solo nel campo della ceramica, ma anche in quello della lavorazione della tela umbra, delle arti grafiche e della gastronomia. Dalle Marche ritornerà la città di Urbania con le sue befane e con il suo bagaglio di tradizione artistica plurisecolare essendo l’antica Casteldurante uno dei più importanti centri dove si producevano le più belle maioliche del Rinascimento. Esporrà anche l’Associazione intarsiatori sorrentini che troverà spazio nella mostra “Passione artigiana”. Proprio alcuni mesi fa, questa associazione ha realizzato nelle mura della città, a largo Parsano, un’esposizione permanente, “Bottegando”, nata da un progetto di Giuseppina Ascione e portato avanti dall’amministrazione comunale di Sorrento. In questo contesto, inoltre, sarà messa in luce la figura di Giovanni Paturzo , un sorrentino che ha dedicato gran parte della sua vita all’arte ed all’artigianato.

Nei vari siti della manifestazione si terrà la II Edizione di “t’AMMORr PE’ MAIANO“, piccolo festival della musica popolare.

Due spettacoli, inoltre, ricorderanno altrettanti artisti stabiesi, quali Raffaele Viviani e Annibale Ruccello.

Tributo, denso di affetto, sarà la mostra collaterale “OMAGGIO A LUCIO DALLArtigianato“.

Il cantautore bolognese, infatti, affascinato dal progetto riguardante il borgo, è stato più volte presente alla manifestazione di Maiano, attraendo così ancor di più l’attenzione pubblica su questa idea.

Proprio per questo, la presentazione della manifestazione è di Marco Alemanno, amico e collaboratore di Dalla.

Da provare sicuramente nei numerosi  assaggi l’immancabile e tradizionale ‘polpetta di S. Rocco’, la cui ricetta originale vanta ben 21 ingredienti, tra i quali figurano anche frutta e biscotti, capaci di conferire alla polpetta il tipico sapore agrodolce.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.