“Botteghe&Mestieri”: itinerario nella tradizione degli antichi mestieri e dell’enogastonomia

Antichi mestieri, artigianato ed enogastronomia: ecco gli ingredienti di “Botteghe&Mestieri” che torna per il secondo anno consecutivo nello splendido Convento Benedettino di Giungano (Salerno) dal 1° al 3 Giugno 2012.

Il progetto promosso dalla Camera di Commercio di Salerno e da Casartigiani Salerno propone un interessante itinerario per gli appassionati di produzioni tradizionali e di qualità nel settore dell’artigianato e dell’enogastronomia.

L’obiettivo è dare spazio, rilievo e sostegno ad un settore delicato ed in difficoltà, ma che tiene ancora vivi i legami con le nostre radici. Per l’artigianato sarà possibile ammirare una serie di realtà di grande interesse: dall’arte del legno a quella della pietra e del ferro, senza tralasciare l’arte del ricamo e della tessitura.
Centrale, in questa edizione, lo spazio dedicato alle scuole del territorio che avranno modo di vivere i laboratori degli antichi mestieri e degli artigiani. La volontà è far conoscere ai più giovani realtà imprenditoriali altrimenti sconosciute e magari trasmettere l’amore per delle professioni ormai abbandonate.

Sabato e Domenica mattina il Convento Benedettino sarà scenario di una serie di laboratori su arti e antichi mestieri destinati ai più piccoli. Invece dalle 18:30 alle 23 i laboratori si apriranno al pubblico che potrà scegliere tra: i laboratori delle arti e degli antichi mestieri tra cui l’amanuense, l’armaiolo, il cuoiaio, le calzature storiche, il cerusico e la carpenteria a cura dell’Associazione Reenactment Society, il laboratorio sull’antica pizza cilentana a cura dell’Associazione Cilentum Pizza e gli appuntamenti a cura della FISAR Salerno.

Il primo si terrà Sabato 2 Giugno alle Ore 18:30, dove tradizionali piatti cilentani incontreranno il vino in un divertente Show Cooking. Il secondo si svolgerà il 3 Giugno alle Ore 18:30, per l’occasione alcuni esperti del settore vitivinicolo si confronteranno sul presente e sul futuro dei vitigni autoctoni cilentani.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.