Secondo appuntamento con “Le stagioni dei Presìdi”: Il Carciofo bianco di Pertosa

Martedì 18 Aprile alle Ore 18,00 presso la Feltrinelli Libri e Musica di Napoli (via Santa Caterina a Chiaia, angolo Piazza dei Martiri) Slow Food Campania propone il secondo appuntamento del percorso in cinque tappe dedicato a Le stagioni dei Presìdi, una serie di incontri tra sensi ed emozioni per gustare la conoscenza del ritmo incessante della natura e l’arcaica sapienza di chi con esso sapeva, e ancora oggi sa, costruire il proprio calendario personale e sociale.

Protagonista di questo incontro sarà il Carciofo bianco di Pertosa, Presidio Slow Food, proposto in abbinamento al Fiano Pietraincatenata di Luigi Maffini.

Simbolo della tradizione pasquale, campana e non, il Carciofo bianco di Pertosa è una delle produzioni eccellenti della nostra regione che, attraverso il progetto dei Presìdi Slow Food, è riuscita ad affermarsi in un importante segmento di mercato.
A farci scoprire il percorso per cui “il carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero”, come afferma Pablo Neruda nell’incipit della sua celebre ode, saranno Marianna Amato, Docente della Facoltà di Agraria presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Franco D’Orilia, responsabile Slow Food del Presidio, Giovanni Pucciarelli, Presidente del Consorzio del Carciofo Bianco di Pertosa, Luigi Maffini, produttore di vino.

Nel corso dell’incontro saranno proiettate immagini di documentazione realizzate dagli allievi del Biennio Specialistico in Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli con il coordinamento del prof. Mario Laporta. Conduce Vito Trotta, responsabile regionale del progetto Presìdi Slow Food per Campania e Basilicata.

Informazioni su

Sito Web www.slowfoodcampania.com

Mail info@slowfoodcampania.com

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.