A Sorrento lo Spremuta Day

L’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento, la Fondazione Sorrento e la condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri, ripropongono la giornata dedicata alle arance bionde sorrentine dopo la prima edizione del 2017.  

L’iniziativa, denominata “Spremuta Day”, si terrà il 26 febbraio prossimo, nel parco di Villa Fiorentino, a partire dalle ore 9, con la partecipazione degli alunni delle scuole elementari e medie degli istituti comprensivi “Torquato Tasso” e “Sorrento”, accompagnati dai loro insegnanti.

A guidarli alla conoscenza di uno dei più famosi e salutari prodotti del territorio, saranno i volontari dell’associazione di volontariato Slow Food, in un percorso ludico-educativo che prevederà tre momenti differenti: l’“Angolo Spremuta gara arancia fai da te”, con la partecipazione dei fratelli Persico dell’agriturismo Antico Casale dei Colli di San Pietro, che inviteranno i bambini a preparare da sé, con degli spremiagrumi manuali, il succo d’arancia; l’“Angolo Didattico” dove verranno illustrate dal biologo nutrizionista Luca Paladino, le caratteristiche nutrizionali e le proprietà benefiche; e l’“Angolo Slow Food Educa” a cura della dott.ssa nutrizionista Carmen Starace e del Dottor Pierluigi D’Apuzzi presidente di Adiconsum penisola sorrentina, che guideranno un gioco che introdurrà i piccoli alla conoscenza delle etichette, nello specifico dei succhi di arancia presenti in commercio presso la grande distribuzione. 

La difesa della salute, degli ambienti paesaggistici e delle piccole economie locali si realizza a tavola, educando il gusto dei più piccoli, imprimendo indelebilmente nella loro memoria sensoriale i sapori del territorio – dichiara Mauro Avino, presidente della Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri – “Le nostre arance oggi causa un mercato globalizzato non hanno più una valenza economica significativa, rischiamo concretamente di perdere una tessera importante del nostro paesaggio, i piccoli sono la speranza” 

Villa Fiorentino con questa manifestazione diventa un bene pubblico fruibile in tutte le sue forme e spazi – interviene Milano – A questa manifestazione seguirà la Mostra delle Camelie, ed entrambe rappresentano un momento di presentazione del nuovo progetto, in quanto l’intero fondo è in gran parte mantenuto a camelie ed agrumi. L’obiettivo per il 2018 può essere la creazione di una sinergia tra i due momenti per farne un vero e proprio appuntamento in chiave “green”, nel rispetto della volontà dei testatori di Villa Fiorentino”.

Con questa iniziativa – spiega il consigliere Luigi Di Prisco – si intende promuovere la cultura del cibo sostenibile, dei prodotti locali e tradizionali, in quanto così facendo non solo si sostengono i prodotti tipici della nostra terra, ma anche l’ambiente. Questo è il messaggio che intendiamo passare alle nuove generazione di sorrentini che parteciperanno all’evento: che una piccola rivoluzione ambientale la possiamo fare ogni giorno sulle nostre tavole sostenendo i prodotti locali”. 

Al termine della manifestazione verranno distribuite ai bambini delle confezioni contenenti arance bionde sorrentine prodotte nell’agrumeto della Villa Fiorentino.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.