-->

La Bellezza di Nisida si sposa con la solidarietà

Inviato il 14 maggio 2018 di Carlo Scatozza

Un successo domenica 13 maggio per la Festa di Primavera della Coop Nesis che ha permesso ai visitatori di passare una splendida mattinata sull’isolotto di Nisida. Decine di persone prenotate hanno potuto gratuitamente partecipare all’escursione lungo il sentiero del parco letterario di Nisida verso Porto Paone ammirando gli splendidi panorami che si affacciano da un lato su capo Miseno, Procida e Ischia e dall’altro sulla piana di Bagnoli, sormontata dal costone di Coroglio con le splendide vedute di Trentaremi e della Gaiola.Gia’ superando il pontile è stato possibile immergersi in una natura straordinaria con i tornanti avvolti da stormi di gabbiani in una natura incontaminata. La visita allo showroom di manufatti artistici è stata una piacevole sorpresa, infatti, con oggetti  realizzati nel laboratorio di ceramica dai giovani del penitenziario minorile nell’ambito dei progetti filantropici della Cooperativa sociale Nesis, è possibile dare un contributo al riscatto sociale dei ragazzi ed incoraggiare le attività della cooperativa con il marchio  Nciarmato a Nisida . Aveva qui la sua villa Bruto il cesaricida, fu riserva di caccia e poi carcere durante il periodo borbonico. Grazie alla determinazione e ad un lungo e duro lavoro della direzione dell’Istituto Penale Minorile di Nisida ed, in particolare, della prof.a Maria Franco che ivi insegna, a conclusione del progetto “Le ali al futuro” si  costituì il Parco Letterario e la riapertura di alcuni dei suggestivi sentieri che percorrono l’isola, come quello dedicato ad Omero, forse il primo dei tanti poeti, scrittori, musicisti che hanno scritto della “piccola isola” (Nisida, dal greco “nesis” = piccola isola). Tutte le info per sostenere la coop su       www.nesiscoop.it  

Condividi!

Rispondi