-->

BMT a Napoli con Artecard, Cilentomania e Pizza Village

Inviato il 22 Mar 2018 di Carlo Scatozza

Tante le realtà presenti alla fiera Borsa mediterranea  del Turismo che si aprirà a Napoli alla Mostra d’Oltremare , appuntamento BtoB tra i più importanti d’Italia giunto alla sua 22esima edizione, che si terrà da venerdì 23 a domenica 25 marzo.

Con un desk dedicato all’interno dello stand della Regione Campania la Scabec promuove il suo prodotto di punta Campania>Artecard, la card turistica tra le prime create in Europa, che unisce  ingressi museali e trasporto pubblico e che è strumento di sviluppo di progetti di valorizzazione e di promozione del patrimonio culturale regionale.

Alla BMT Artecard si presenta con le sue versioni standard da 3 e 7 giorni – Napoli con trasporti e tutta la Campania –  e la 365 da utilizzare tutto l’anno, destinata ai residenti. Per la 365 e la 7 giorni è disponibile anche la versione scaricabile direttamente dopo l’acquisto online senza l’obbligo di ritiro presso i punti vendita museali. Alla BMT sono presenti anche le Card speciali (Artecard del Contemporaneo, San Gennaro Card e MANN Capodimonte)  e sarà  in promozione  la versione MADRE – Pompei,  nata  in concomitanza con la grande mostra “Pompei@MADRE. Materia archeologica” ancora in corso presso il Museo MADRE di Napoli.

Campania>Artecard sarà in promozione oltre che in fiera anche per tutto il mese di aprile e maggio con le seguenti opportunità per l’acquisto online

 

PROMOZIONE ARTECARD POMPEI@MADRE
PREZZO RIDOTTO a € 20
Per il mese di Maggio in occasione del Maggio dei monumenti
PROMOZIONE ARTECARD 365 

PREZZO RIDOTTO (ordinaria)  € 39
PREZZO RIDOTTO (giovani)  € 29 

 

Tutte le informazioni su www.campaniartecard.it

www.scabec.it

 

 

Sarà inoltre possibile vivere il prologo di Napoli Pizza Village, infatti alla BMT  con gli operatori turistici, provenienti da numerosi paesi stranieri, la pizza sarà ancora una volta regina ed ambasciatrice della gastronomia napoletana nel mondo in attesa dell’appuntamento del NPV 2018 in programma sul lungomare Caracciolo dal 1 al 10 giugno prossimi.   Con 4 forni a legna e ben 36 pizzaiuoli, in un’area interamente destinata alla degustazione all’interno del padiglione 3 e su una superficie di oltre 500 metri quadrati, il Napoli Pizza Village accoglierà gli operatori del settore turistico nella tre giorni dedicata agli scambi contrattuali del settore.

Sono oltre 2.500, infatti, gli operatori che hanno ricevuto l’invito da Napoli Pizza Village e BMT, per gustare una pizza margherita o marinara realizzata secondo la tradizione partenopea. Obiettivo dichiarato: “Promuovere la nostra città e la nostra cultura attraverso il prodotto e l’evento che meglio ci rappresenta nel mondo”, queste le parole di Alessandro Marinacci, organizzatore di NPV. Come a giugno, anche durantela BMT, il menù include le bibite ufficiali della manifestazione (birra Nastro Azzurro, Coca Cola ed acqua Ferrarelle). L’azione di promozione e presentazione del Napoli Pizza Village, fortemente voluta dagli organizzatori di Oramata Grandi Eventi, è oramai una tradizione della BMT. “Consideriamo la BMT una sede ideale per la promozione dell’evento che ha sempre più una connotazione di attrattore turistico per Napoli e per l’intera regione Campania – afferma Claudio Sebillo, altro organizzatore di NPV – Inoltre l’anticipo ulteriore delle date, rispetto a quelle dello scorso anno di metà giugno, ci consentono ulteriormente di intercettare i turisti stranieri che scelgono in quel periodo le isole e le località di mare della nostra regione, motivo per il quale l’incontro con tour operator alla BMT è ideale per promuovere l’ottava edizione del NPV”.     La manifestazione, che gode del patrocinio morale del Comune di Napoli, si svolgerà anche per quest’anno sul Lungomare Caracciolo dove 50 pizzerie storiche napoletane realizzeranno il prodotto alimentare più noto al mondo accompagnate da importantissimi concerti, eventi ed tantissime novità. Le 850 mila presenze del 2017 e gli indicatori dell’imminente edizione, non lasciano dubbi sull’ulteriore incremento di turisti che l’evento sarà in grado di garantire.

 

Anche l’Associazione Turistica Cilentomania, leader nel settore della comunicazione integrata per il turismo, sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo. Cilentomania, da anni attiva per la promozione del Cilento, non poteva mancare a questo importante appuntamento. Presso lo stand ‘Benvenuti nel Cilento’, infatti, promuoverà i principali attrattori del territorio e le aziende che vi operano; darà risalto alla variegata offerta turistica del Cilento e ampia visibilità a quanti a vario titolo si occupano di turismo nel nostro territorio. Nel corso della BMT si svolgeranno inoltre degli interessanti workshop con buyers italiani e stranieri.

L’Associazione Turistica Cilentomania darà ai suoi associati la possibilità di partecipare al workshop dedicato all’incoming, in programma il 23 marzo e al quale saranno presenti 100 operatori stranieri specializzati nel ‘prodotto Italia’ e 20 specializzati nel segmento ‘terme e benessere’.

Non solo. Cilentomania, in collaborazione con l’Ept di Salerno  e l’Assessorato al Turismo della Regione Campania, ha organizzato per circa 50 buyers presenti alla BMT un educational nel Cilento.

L’educational si svolgerà dal 24 al 27 marzo 2018 e darà la possibilità ai partecipanti di conoscere alcuni dei posti più suggestivi del Cilento.

Il tour toccherà, infatti, luoghi archeologici di rilevanza mondiale, quali Paestum e Velia, centri storici di grande pregio, come Teggiano e Sapri, ma anche luoghi affascinanti come le Grotte dell’Angelo di Pertosa-Auletta.

Ampio spazio sarà dedicato poi al mare, sia attraverso l’escursione alle grotte di Capo Palinuro, sia attraverso la visita al laboratorio delle alici di menaica a Pisciotta.

Non mancheranno ovviamente degustazioni di prodotti tipici e dei piatti più tradizionali della Dieta Mediterranea.

“Un’altra occasione importante per promuovere il Cilento alla quale Cilentomania non poteva mancare”, ha commentato Orlando Di Scola, presidente dell’associazione. “Abbiamo ormai creato una solida rete promozionale con quanti da anni operano nel settore turistico contribuendo a rendere il Cilento una meta sempre più ambita”, ha continuato Di Scola, “grazie a questa cooperazione l’associazione che rappresento può portare avanti la sua mission contando sull’appoggio di figure competenti che, come me, credono nelle infinite potenzialità del nostro territorio”.

Condividi!

Rispondi