C’è Gusto all’ombra della Reggia

Sull’onda della prima edizione del CE Gusto che si è tenuta lo scorso Dicembre e dopo l’incredibile successo dell’edizione primaverile eccoci pronti per una nuova edizione invernale! Il nostro format, un festival casertano dedicato alle eccellenze del territorio, con circa 120.000 visitatori nelle due edizioni, ci ha permesso di ottenere consensi sempre crescenti da parte di istituzioni, associazioni, consorzi e cooperative, oltre che da realtà imprenditoriali private interessate a partecipare a questa straordinaria festa del gusto. Quattro giorni ricchi di sorprese dedicati allo street food e non solo. Saranno presenti nuovamente tantissimi Food Truck, le migliori realtà dello Street Food del territorio e del Sud Italia, tutte munite del loro caratteristico furgoncino che funge da vero e proprio ristorante itinerante. Pietanze della tradizione locale rivisitate, come la salsiccia di maialino su spiedo, il panino con hamburger di maialino casertano e mozzarella di bufala, la pizza a portafoglio cotta nel forno a legna o fritta. Lasciarsi convincere da una frittatina di pasta, dai maccheroni ripieni e fritti, dalle polpettine di carne non sarà certo difficile. Un viaggio che continua con tappa in Sicilia, per provare un’arancina o un gustoso cannolo siciliano, e ultimo ma non per importanza, un percorso per il basso Lazio con il tipico carciofo alla giudia. Per gli Internationals, sarà immancabile un assaggio di ribs e di pulled pork, di hot dog e patatine accompagnati dalle birre artigianali di birrifici rigorosamente campani presenti al festival. Filtrate e non, crude, bianche, rosse con luppoli profumati e malti saporiti saranno come sempre uno dei fiori all’occhiello del Festival. Le realtà vinicole e brassicole del territorio saranno invitate a partecipare a questa edizione con le loro storie, le loro uve, i loro luppoli e soprattutto portando la loro conoscenza e la loro energia nel mantenere alti i livelli di qualità della produzione e della promozione a livello nazionale.  La presenza di tanti birrifici ma soprattutto delle case vinicole di Terra di Lavoro è possibile anche grazie a partner da sempre vicini  al CE Gusto, come l’Enoteca “Il Torchio” della Famiglia Giannini e la Fisar Delegazione di Caserta che ci aiuterà a realizzare un importante spazio di degustazione e cultura enogastronomica attraverso momenti di avvicinamento al vino. L’intero festival sarà recensito ogni giorno da tanti food blogger invitati e ospitate dalla food blogger e ristoratrice casertana Ornella Buzzone e da tantissimi Show Cooking realizzati da importanti Chef locali con le bellissime strutture messe a disposizione dal nostro partner Electrolux Teknofood. Il CE Gusto vuole essere uno strumento di valorizzazione del nostro territorio e delle sue realtà a 360° in tutta la regione. La location sarà ancora una volta il centro di Caserta, che ci consente di dare a tutti i partecipanti la massima possibilità di espressione. Artisti di strada, musica e spettacolo saranno protagonisti del festival. I buskers, conosciuti come artisti di strada, della Compagnia Joculares, animeranno le strade del centro direttamente dalla Sicilia, insieme a tanti altri buskers amici del CE Gusto come Rukola, Yuyù, Mariano Fiore, Pollastro. I musicisti della Quebradeira Indipendente, Fabio Ianniello e il suo gruppo di 15 artisti metteranno in scena il loro spettacolo: giocolieri, acrobati, clown, ballerini, musicisti e attori si esibiranno trasformando il Corso in un vero e proprio Circo di Strada . Tantissimo spazio come sempre alle associazioni del territorio, una grande ricchezza collettiva che deve essere valorizzata e apprezzata: presenteranno i loro progetti, le loro attività e animeranno le strade con la loro gioiosa presenza. Parliamo di Associazioni come  You Comix, Non solo Sipario, Generazione Libera, Arabesque, Gotan Caserta, Sfreedo ed i ragazzi della Comunità Alice. Le realtà artigiane locali saranno in grado di riportare alla luce antichi mestieri, tradizioni, riuscendo a narrare storie che appartengono ai nostri antenati.   La scelta delle data, ancora una volta, è simbolica. Il ponte dell’Immacolata è per Caserta, la prima grande occasione di avvicinamento al Natale. Giornate pensate per non perdere l’atmosfera che si è creata intorno al nostro Festival. Gli organizzatori dell’evento, Tommaso Zottolo e Armando Rispoli, hanno deciso di estendere il Festival a tutto il centro storico di Caserta con un progetto chiamato “Le Vie del Gusto”. Ogni strada del centro storico avrà un tema che richiami un’eccellenza del territorio. Da Via San Carlo a Via Vico, passando per Via Mazzini, Via Ferrante, Via Mazzocchi, Via Gasparri, Via Sant’Agostino e Piazza Ruggiero: il centro della città sarà protagonista insieme a Corso Trieste in questa edizione del festival. La partnership con Confesercenti Provinciale di Caserta coinvolgerà tutte le attività del centro di Caserta. Gli imprenditori e i commercianti avranno modo di poter prolungare i loro orari di apertura fino alle 24 durante i 4 giorni del Festival. L’intento degli organizzatori è quello di promuovere la socialità e di aiutare il territorio a camminare a testa alta, valorizzandolo e stimolando anche attraverso eventi come questo, l’economia e il turismo.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.