-->

Il progetto Erasmus Plus e Love Tourism

Inviato il 13 novembre 2016 di Carlo Scatozza

istitutoturisticofaicchioIl 14 ottobre 2016 si è svolto presso l’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Rocco Scotellaro” [Via G.Carducci, 31/33, San Giorgio a Cremano (NA)] il tavolo tecnico che ha presentato ai dirigenti scolastici di 11 scuole napoletane il progetto Erasmus+ e “Love4tourism”.
All’incontro hanno presenziato i rappresentanti del team estero di IGS Impresa Sociale, il Dottor. Domenico Dentale e la Dottoressa Roberta De Filippis, che lavora da anni per educare gli studenti napoletani all’imprenditorialità attraverso il progetto “Students Lab”, svolto nelle scuole di tutta Italia; e la Dottoressa Annalisa Palano, rappresentante dell’Uniser, Cooperativa Sociale Onlus impegnata dal 1998 per la progettazione, la gestione e lo sviluppo di servizi per la mobilità transnazionale a scopo formativo.
L’incontro è stato articolato in due momenti:
· Il primo momento, di tipo informativo, a cui hanno partecipato i Dirigenti scolastici degli 11 Istituti (ISIS Attilio Romanò, ISIS Saviano Marigliano, ITS Manlio Rossi Doria, ISIS Rosario Livatino, IS Cesaro Vesuvus, ISIS Einaudi Giordano, IIT Vittorio Emanuele, ISIS Tognazzi De Cillis, IIS Rocco Scotellaro, ISIS Europa, IIS Fracesco Degni) e tutti i Docenti interessati, con l’obiettivo di fornire un quadro completo dei progetti;
· Il secondo momento, invece, puramente tecnico e rivolto, nello specifico, ai referenti del progetto in seno ad ogni Istituto, per dare loro tutti i passaggi necessari a svolgere il ruolo di selezione, valutazione, nonché di accompagnamento degli studenti vincitori, durante il percorso didattico.
Il progetto, a scala biennale, “Love4Tourism: Learning Outcomes Via Exchange for Tourism” proietta la formazione all’imprenditorialità svolta a scuola in dimensione europea, offrendo a 100 studenti la possibilità di effettuare uno stage curriculare di 3 settimane all’estero, in imprese del settore turistico, al fine di sviluppare competenze e osservare i modelli imprenditoriali applicati nei paesi partecipanti.
Oltre a migliorare l’occupabilità di 100 studenti Love4Tourism si propone di avere un impatto sul sistema scolastico, permettendo la partecipazione al programma Erasmus+ di scuole che da sole non ne sarebbero in grado.
Uno dei risultati attesi è di istituire dei coordinatori della mobilità in ogni scuola, con l’obiettivo di fare di loro dei punti di riferimento sia per gli studenti che per i colleghi.
Il progetto instaurerà una collaborazione di lungo periodo tra i membri del consorzio ed i partner esteri, ed attirerà l’interesse delle Istituzioni e di soggetti finanziatori del mondo business, unico vero modo per rendere sostenibile in modo diffuso la mobilità europea a vantaggio delle persone e delle imprese.
Per ulteriori informazioni:media@studentslab.it

Condividi!

Rispondi